Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

“Operazione Estate Sicura”, carabinieri attivi in tutto il Varesotto

VARESE – “Operazione Estate Sicura”. I carabinieri di Varese vigilano sul contro esodo e sui rientri dalle vacanze estive. Perlustrazioni e controlli rivolti in particolar modo agli scali ferroviari ed alle stazioni delle autolinee.

Compagnia Carabinieri di Varese

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Varese hanno intensificato i controlli sulle principali zone della città di Varese con un servizio straordinario di controllo coordinato del territorio disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Varese, al fine di esercitare una concreta azione di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio e garantire una maggiore sicurezza reale e percepita dai cittadini, con particolare attenzione alle aree limitrofe alle stazioni ferroviarie e di trasporto pubblico di linea.

Numerosi sono stati i controlli effettuati dai carabinieri con più pattuglie automontate nel centro e nelle zone periferiche del Capoluogo e dei Comuni limitrofi, con l’obiettivo di porre sotto la lente di ingrandimento i luoghi di maggiore afflusso di persone quali i Piazzali Trieste e Trento, Via Milano, e Piazza della Repubblica, dove i Militari dell’Arma hanno proceduto a numerosi controlli di polizia, mediante l’identificazione di oltre 30 cittadini extracomunitari, che bivaccavano in quei luoghi.

Nel corso del servizio, sono state controllate 106 persone e 67 mezzi e sono state segnalati alla locale Prefettura – U.T.G. di Varese, 5 giovani ventenni di Varese, in quanto sorpresi nel centro della città in possesso di sostanze stupefacenti del tipo “Cocaina”, “Hashish” e “Marijuana”, detenuta per uso personale.

Inoltre sono stati effettuati dei posti di controllo nelle principali arterie stradali del Comune di Varese e cittadine limitrofe, anche con particolare riferimento alle zone periferiche, con lo scopo di garantire un maggiore controllo della circolazione e sicurezza stradale.

 

     Compagnia di Saronno

Durante la giornata di ieri, nel tardo pomeriggio/serata, i carabinieri della Compagnia di Saronno hanno eseguito una serie di controlli mirati presso gli scali ferroviari del territorio. Sotto osservazione le stazioni di Caronno Pertusella, Saronno, Cislago e Tradate.

Durante l’attività sono stati identificati 53 soggetti, tra pendolari e persone che stazionavano nei pressi degli scali. Di queste, quattro dell’età rispettivamente di 41, 16, 20 e 19 anni, tutti dei Comuni della zona, sono stati sorpresi in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana. Uno di loro conservava nel marsupio anche un grammo di cocaina. Segnalati alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti, ad ognuno è stata sequestrata amministrativamente la sostanza.

All’alt dei posti di controllo eseguiti dalle pattuglie nei dintorni delle stazioni ferroviarie è incappato anche un cittadino di Gorla Minore sprovvisto di patente di guida poiché revocata in precedenza. Essendo lo stesso stato già contravvenzionato per lo stesso motivo di recente sempre dai carabinieri di Saronno, il 48enne questa volta è stato deferito alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio.

Infine, un uomo di 41 anni di Monza è stato denunciato per porto abusivo di arma bianca, poiché all’esito di una perquisizione personale è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico la cui lama era lunga 8 cm, quindi di genere proibito.

Compagnia di Busto Arsizio

Tra il pomeriggio e la sera del 22 Agosto i Carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio hanno svolto un servizio di controllo e vigilanza specifico presso le Stazioni Ferroviarie e degli Autobus in tutto il territorio della giurisdizione. In particolare sono cinque le Stazioni sottoposte al controllo Busto Arsizio nord ed FS, Castellanza, Lonate Pozzolo-Ferno e Cavaria Con Premezzo.

In totale, in prossimità delle stazioni ferroviarie, sono state identificate 36 persone di cui 16 di nazionalità straniera. Nello specifico due Marocchini, un trentenne ed un trentanovenne, sono stati denunciati per violazione della legge sugli stranieri mentre un minorenne di diciassette anni già censurato è stato deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio, poiché sorpreso a seguito di perquisizione con numerose banconote e con della sostanza stupefacente di tipo hashish. Insieme al ragazzo vi era un suo amico di poco più grande che invece è stato segnalato alla competente autorità amministrativa in quanto in possesso di modiche quantità di marijuana.

Compagnia di Luino

I carabinieri della compagnia di Luino, nel corso del servizio coordinato predisposto dal comando Provinciale di Varese, hanno intensificato l’azione di controllo di scali ferroviari nella giurisdizione.

In particolare:

Ieri pomeriggio, nel corso del servizio, i militari della stazione CC di Laveno Mombello, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione nei confronti di due giovani complici che, a settembre del 2018 avevano messo a segno un furto all’interno di un’abitazione di Caravate. Si tratta di un 29enne di Sangiano e del suo complice di 22 anni italiano, di origine marocchina.

Quel giorno, credendo di non essere scoperti, si erano introdotti all’interno di un’abitazione dalla quale avevano asportato un tablet. Tuttavia il colpo era andato male perché il vicino di casa, avvertendo dei rumori provenire dall’esterno, aveva chiamato i militari della vicina stazione. Quando l’uomo ha chiesto loro contezza di cosa stessero facendo, gli stessi avevano detto di aver sbagliato casa e che si erano persi ma, ovviamente non gli aveva creduto. Nel frattempo erano sopraggiunti i carabinieri di Laveno Mombello che li hanno arrestati in flagranza del reato di furto aggravato in abitazione.

Ieri, la Procura di Varese, ha emesso nei loro confronti un mandato di arresto come ordine di esecuzione per la carcerazione conseguente alla condanna definitiva già emessa, rispettivamente a 2 anni e 5 mesi di reclusione per il 22enne, e a 1 anno e 4 mesi per il complice.

Entrambi si trovavano agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni per lo stesso fatto e, dopo le formalità rituali, sono stati tradotti alla casa circondariale di Varese.

Nel corso dei mirati controlli sono state identificate 34 persone, delle quali 21 già note alle Forze di Polizia, controllati 16 mezzi  ed elevati sanzioni per violazioni al codice della strada pari a 208 €.

Compagnia di Gallarate  

La Compagnia Carabinieri di Gallarate, nelle giornate del 20 e 22 agosto u.s. ha svolto dei servizi coordinati del territorio di competenza presso le Stazioni Ferroviarie e Stazioni di autobus.

L’ingente impiego di militari in uniforme è stato rivolto, in particolare, al traffico delle persone in arrivo ed in partenza da e per il capoluogo regionale nella fascia oraria 17.00/23.00, al fine di prevenire eventuali episodi di natura predatoria come furti e rapine, nonché garantire un presidio di sicurezza in quelle aree caratterizzate da maggior degrado urbano.

Nello specifico:

- il 20 agosto 2019 sono state controllate 74 persone, di cui nr.18 extracomunitari e nr.8 stranieri comunitari e 21 autoveicoli; è stata elevata una contravvenzione al C.D.S. (art 186) a carico di un automobilista denunciato in stato di libertà con contestuale ritiro di patente e conseguente decurtazione di 10 punti; è stata indagata una persona in stato di libertà per violazione alla misura del “foglio di via” dal comune di Sesto Calende.

- il 22 agosto 2019 sono state controllate 71 persone di cui nr.2 extracomunitari e nr.25 stranieri comunitari e 40 autoveicoli;

Complessivamente nell’arco dei due servizi sono state controllate 145 persone e 61 automezzi.