Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Anche a Busto Arsizio parte il servizio di ascolto dei Carabinieri

Carabinieri in ascolto dei cittadini. Anche il Comando di Busto Arsizio, in collaborazione con l'amministrazione comunale, avvierà il progetto pilota di sportelli di ascolto in varie zone e quartieri  della città. Quattro le date in calendario per settembre.

Durante questi appuntamenti - così come già è successo nel Legnanese - i cittadini potranno confrontarsi con l'Arma, sottoporre le problematiche del quartiere ai militari e presentare situazioni personali in cui potrebbe servire l'intervento delle forze dell'ordine, oltre che ricevere consigli utili su tematiche sociali e di sicurezza pubblica del territorio.

Lo scopo del progetto "Servizio di ascolto" è quello di instaurare un rapporto più diretto con i cittadini. «Un servizio - come sottolineano dal Comune di Busto Arsizio - sempre più rispondente alle esigenze della popolazione e finalizzato ad accrescere e suggellare il senso di fiducia nei confronti dell’Arma».


Il servizio avrà inizio, in via sperimentale:

Venerdì  6 settembre alle 18 nella Sala del Camino di Villa Calcaterra

Venerdì 13 settembre alle 18 alla Casa della Salute di Borsano

Venerdì 20 settembre alle 18 nell'aula del centro tessile Cotoniero a Sant'Anna

Venerdì 27 settembre alle 18 a Beata Giuliana (luogo ancora da definire)

(Chiara Lazzati)