Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rescaldina: bloccata in ascensore al cimitero, la libera un passante

Quaranta minuti bloccata in ascensore. E' successo a una 65enne in visita alla madre al cimitero di Rescaldina. La disavventura, che ha lasciato tanto spavento alla donna, è accaduta venerdì 17 agosto.

«Erano le 16:20 quando ho deciso di prendere l'ascensore - ci racconta Tarziana Melega -. Arrivata al piano, la porta si è aperta solamente per i primi dieci centimetri, rimanendo bloccata. Ho chiamato l'assistenza. Nel frattempo si è formato un capannello di persone fuori dall'ascensore. Dopo circa quaranta minuti, verso le 17, un uomo spingendo dall'esterno, mentre io tiravo dall'interno, mi ha aiutata a liberarmi. Altre persone hanno avvisato la Polizia Locale che era di passaggio. A loro va il mio grazie. L'assistenza è arrivata poco dopo, intorno alle 17:15. Serve un intervento: l'ascensore aveva già dato problemi qualche giorno fa».

Da parte sua l'amministrazione risponde. Il sindaco Gilles Ielo oggi, lunedì 19, ha effettuato personalmente un sopralluogo nei due campisanti di Rescalda e Rescaldina. Il primo cittadino ha dunque inviato alla ditta che si occupa della manutenzione dei cimiteri, non in capo al Comune, una segnalazione per chiedere controlli ulteriori e lo stato della manutenzione ordinaria.

(Chiara Lazzati)