Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Incendio nell'Oltrestazione, fiamme in una acciaieria

 Fumo e fiamme in zona Sabotino a Legnano. L'incendio è divampato poco prima delle 20 di questa sera, domenica 7 luglio, nell'Oltrestazione a Legnano. La densa colonna di fumo nero è salita in cielo da una ditta confinante con il complesso industriale di via Dall'Amicizia. 

L'incendio è scoppiato in una ditta di cromatura di lamiere in acciaio. Secondo una prima ricostruzione dei fatti le fiamme sono divampate verso le 20 in una vasca con l'olio minerale per il raffreddamento dei pezzi di acciaio, la combustione probabilmente è stata innescata da un macchinario. Nessuna persona è rimasta ferita e i fumi scaturiti dalla combustione non sono ritenuti inquinanti.

A dare l'allarme la Polizia di Stato di Legnano  durante un pattugliamento del quartiere Mazzafame in occasione della festa Maria Santissima della Madonna della Luce. Il fumo è stato avvistato da diversi legnanesi e anche dalla vicina Castellanza.

Sul posto sono accorse tre squadre di Vigili del Fuoco provenienti da Legnano, Varese e Milano con il supporto dei Volontari di Inveruno. In totale sono stati impegnati sei mezzi e una ventina di uomini. Con loro i poliziotti di via Gilardelli e i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia del Radiomobile di Legnano con il capitano Francesco Cantarella.

Sono intervenuti anche gli agenti della Polizia Locale di corso Magenta con i tecnici di Arpa per le verifiche ambientali. Sul posto a prestare collaborazione la Protezione Civile di Villa Cortese, mentre quella di Legnano presente al Rugby Sound ha fornito rifornimenti d'acqua ai soccorritori e ai vigli del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento terminate intorno alla una di notte.

Resta confermato che non esiste alcun inquinamento atmosferico.

(Gea Somazzi)