Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Prociv Legnano, avanti con il progetto scuola

Prosegue con grande successo il Progetto scuola avviato dalla ProCiv di Legnano. Una tra le attività più importanti svolte dall’associazione legnanese, insieme alla “pet therapy”, è quella rivolta alla prevenzione e alla sicurezza che vede protagonisti bambini e ragazzi delle scuole primarie e quelle di primo grado.

«L’iniziativa - spiega la Protezione Civile Legnano - che per il buon successo prevede una impegnativa fase progettuale, consiste nello svolgimento di attività a carattere ludico che, in base all’età e alle capacità degli alunni, hanno lo scopo di educare i nostri giovani cittadini all’auto-protezione, ossia ad una serie di comportamenti e di abitudini atte a salvaguardare sé stessi e gli altri, in modo tale che diventino parte integrante del vivere quotidiano».

     Il progetto comprende anche l’attività di pet therapy nella quale si spiega l’importanza del lavoro svolto dagli amici a 4 zampe, non solo semplici amici fedeli ma cani altamente addestrati per svolgere attività di Protezione Civile, quali per esempio la ricerca di persone scomparse e la ricerca sotto macerie. 

«Come si potrà facilmente immaginare - proseguono i promotori -  queste attività richiedono particolari sacrifici sia da parte dei volontari, sia a livello economico per la ProCiv di Legnano che finanzia totalmente in autonomia l’iniziativa. Ciò nonostante, riteniamo che sia fondamentale e prioritario utilizzare la competenza dei nostri volontari per educare tanti giovani ragazzi, a prescindere da tutto. E poi, l’attenzione e la partecipazione ricevuta dagli alunni, il loro sorriso e il genuino entusiasmo con cui vivono queste lezioni, sono le cose che ci ripagano per tutti gli sforzi fatti. Un esempio è rappresentato dalle immagini allegate relative ad una graditissima sorpresa ricevuta dai bimbi di una quinta elementare, quando ci hanno consegnato un cartellone realizzato tutto da loro in cui hanno scritto tante frasi che ci hanno commosso! E questa gratificazione possiamo certamente affermare che “non ha prezzo».

(Marco Tajè)