Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Asilo nido, richieste in calo. In gestione a privati il nido Soldini

Per fornire un'offerta più flessibile e più articolata con nuovi servizi, che tenga conto delle esigenze delle famiglie sempre più diversificate, a fronte di una riduzione delle domande e della diminuzione del personale dipendente del Comune in servizio, la giunta di Castellanza ha deciso di affidare in concessione la gestione del servizio nido d'infanzia Soldini, per 6 anni a partire dal 1° settembre 2019.

Il servizio nido d’infanzia, riservato ai bambini dai 3 ai 36 mesi, a Castellanza continuerà ad essere erogato nelle due sedi di via Vittorio Veneto (Soldini) e di viale Lombardia (Tacchi) quest’ultimo già da tempo affidato a una cooperativa con risultati e riscontri sempre positivi. I posti disponibili sono complessivamente 68 ma la domanda negli ultimi anni è in costante riduzione.

Il servizio sarà affidato in concessione a un gestore terzo che dovrà essere individuato a seguito di gara pubblica. Al nuovo operatore, che gestirà il servizio in concessione per la durata di 6 anni, verranno trasferite le dipendenti attualmente in servizio, al fine di garantire la continuità educativa ed assistenziale ai minori e di salvaguardare i posti di lavoro.

Il Comune manterrà a proprio carico le funzioni di controllo del servizio e la manutenzione straordinaria delle strutture, così come sarà il Comune stesso a fissare le tariffe per gli utenti residenti. Le tariffe per il prossimo anno resteranno invariate, così come la possibilità di accedere alla misura regionale dei Nidi Gratis.

Si aggiunge così un altro tassello al lavoro di ridefinizione e valorizzazione del sistema dei servizi per la fascia di età dagli 0 ai 6 anni, come previsto dalla recente normativa, aprendo la possibilità di istituire nuovi servizi, consoni alle esigenze delle giovani famiglie, sia in termini di orari che di tipologia di offerta.