Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il Convento delle Carmelitane ricorda Madre Elisabetta

Il Convento delle Carmelitane Scalze ricorda l'indimenticata Madre Elisabetta. In occasione del 15esimo anniversario della sua morte, domenica 24 febbraio, verrà  celebrata una messa presieduta da monsignor Luca Raimondi vicario episcopale della Zona IV. La celebrazione eucarisitca si terrà alle 9 e 30 nella Chiesa del Monastero.  

Intensa la vita di Madre Maria Elisabetta della SS. Trinità «Giannina Arrigoni è nata a Varedo il 30 agosto 1935 - spiegano le consorelle dal Convento - . È entrata al Carmelo di Legnano il 30 novembre 1957. Poi,  il 22 giugno 1958, ha "adottato" il nuovo nome di suor Maria Elisabetta della SS. Trinità. Ha emesso la Professione religiosa: la Professione solenne, l’11 ottobre 1962, che cade il giorno di inizio del Concilio Ecumenico Vaticano II. Dal 1988 ha ricopero l’incarico di Maestra delle novizie, prendendosi cura delle giovani che intraprendono il cammino monastico. È stata eletta Priora nel 1991 e ha ricoperto l’incarico per tre trienni successivi, approfondendo con la comunità la riscoperta di uno stile tanto esigente quanto affascinante, improntato alla più autentica fraternità evangelica come luogo dell’esercizio e della verifica del cammino di comunione con il Signore. Nella primavera del 2003 le venne diagnosticato un epatocarcinoma e morì il 24 febbraio 2004».