Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Oratori estivi, più di 1000 nell’Oltresempione

Oratori estivi, luoghi di aggregazione giovanile per tanti ragazzi che, in vacanza, qui trovano occasione di ritrovo, divertimento, amicizie, aspetti educativi di spessore.
Legnanonews, con il servizio odierno, apre un tour nelle parrocchie legnanesi, per offrire un quadro completo di questa realtà locale. Apriamo con gli oratori dell'Oltresempione, ringraziando sacerdoti e animatori per la collaborazione.


Che bello andare all’oratorio. Di certo non ci si annoia mai, con tutte le attività che vengono proposte quotidianamente. Redentore, Olmina, San Pietro e Santa Teresa (Oltresempione) sono i quattro oratori estivi che vi presentiamo per primi in questo tour 2017 dei centri estivi parrocchiali di Legnano. Tema di quest’anno la creazione: “Detto fatto”, in sette giorni Dio ha creato l’uomo e la donna e tutto ciò che li circonda. Con la lettura animata della Genesi, i bambini imparano così che ogni parola vera quando viene detta, diventa efficace. Nell’arco delle cinque settimane si susseguono i racconti della creazione partendo dalle luce e dalle tenebre, arrivando al giorno del riposo. 

I numeri - Sono pressoché simili i numeri degli iscritti nelle strutture: a Santa Teresa ci sono 250 bambini, a San Pietro oltre 300, mentre Olmina e Redentore “viaggiano” assieme, animando, la prima 130 bambini dalla prima alla terza elementare, mentre il secondo 200 dalla quarta elementare alla terza media. A coordinare le attività di tutti i giorni ci sono in ogni grest gli animatori (25 al Redentore, 35 all’Olmina, 60 a Santa Teresa, 50 a San Pietro), oltre ai sempre presenti genitori per le attività del bar e della segreteria. Vi è poi in ogni oratorio un responsabile: a San Pietro Mirco Mara, a Santa Teresa Fabrizioì aiutato da altri 3 educatori e un seminarista, «tipico della nostra parrocchia è avere più educatori professionali» ha sottolineato Fabrizio, all’ottavo anno di servizio. E’ don Gianluca infine che coordina i due oratori di Legnanello, aiutato da Silvia che gestisce i più piccoli dell’Olmina. Il costo di ogni settimana è per tutti di 10 euro.

420 i bambini che si fermano in mensa all’oratorio estivo, al costo di 5 euro: un centinaio a Santa Teresa, all’Oleina e a San Pietro, con la possibilità in quest'ultimo anche di portare il pranzo al sacco, mentre il Redentore oltre ai 120 iscritti ospita 14 bambini Bielorussi, in città per l’estate tramite i progetti di accoglienza. 

Le attività - La settimana è strutturata in modo simile in tutte le strutture: al mattino ci si dedica ai laboratori organizzati per lo più tematici, mentre nel pomeriggio si gioca tutti insieme generalmente divisi nelle quattro squadre. Oltre alle tradizionali attività sportive e di manualità, all’Olmina particolare è il laboratorio di spagnolo grazie alla presenza di Madre Rosaalda, mentre a Santa Teresa, in collaborazione con il Fermi, è stato avviato il corso di inglese. Anche la legalità rientra tra le attività proposte a San Pietro e Santa Teresa con incontri con la Polizia Locale e i Vigili del Fuoco. I primi, con i ragazzi delle medie hanno parlato di bullismo e cyberbullismo, mentre con i più piccoli hanno svolto educazione stradale seguendo un percorso in bicicletta al parchetto di via Mazzini, con il rilascio finale del patentino. I pompieri invece animeranno i grest con la camionetta e le pompe dell’acqua. Interessanti anche i laboratori di scienze e astronomici. Un’esperienza significativa è inoltre quella che fanno i piccoli di San Pietro che, al Centro Diurno per Disabili Il Fiorellone, svolgono attività manuali sotto la guida dei ragazzi disabili. «Vogliamo cercare di aprirci al quartiere con queste iniziative che coinvolgono le Forze Dell’Ordine e le associazioni» ha commentato Mirco Mara. Al Redentore, invece, sono i bambini di Anfass che, una volta alla settimana, partecipano alle attività dell’oratorio. 

Le uscite - Santa Teresa ha avuto anche quest’anno a disposizione per i più piccoli il parco dell’asilo sul Sempione, più fresco e riparato rispetto all’oratorio in via Canova. San Pietro invece ha avuto la possibilità di usare il parco Ila per i giochi. 

Alle attività in oratorio si aggiungono poi le gite del giovedì o venerdì, al costo medio di 20 euro, e la mezza giornata in piscina a Legnano (5,50 euro con il trasporto). Le mete scelte in genere per le uscite sono i parchi acquatici, quelli avventura, il Redentore poi propone la navigazione sul Mincio e Leolandia, l’Olmina la gita al mare per i più piccoli, Santa Teresa porta tutti al lago e alla miniere dei Piani Resinelli, infine anche San Pietro preferisce il mare oltre al classico Parco delle Cornelle.

(Manuela Zoni)