Bilancio di previsione: "Obiettivo alzare la qualità dei servizi"

La Giunta Comunale ha presentato il Bilancio di Previsione 2020 – 2022 durante una seduta aperta del Consiglio Comunale: si è trattato di una seduta “speciale” durante la quale il pubblico ha avuto facoltà di intervenire formulando domande, osservazioni e proposte. Erano presenti circa 25-30 persone: "un numero molto soddisfacente", ha commentato il sindaco Angelo Bosani

 

 Durante la sua introduzione proprio il sindaco  Bosani ha spiegato che "questo è di fatto il Bilancio che si trova a metà del mandato amministrativo e che, essendo un bilancio triennale, esprime le aspettative e gli obiettivi ai quali l’Amministrazione Comunale intende puntare da qui alla fine del mandato. Il Sindaco ha sottolineato come si tratti di un bilancio all’insegna della sostenibilità ambientale e sociale oltre che economica".

L’assessore alle Risorse Economiche e ai Lavori Pubblici Gianluca Mirra ha quindi spiegato gli aspetti salienti del Bilancio e del Programma delle Opere Pubbliche, tra le quali figurano numerose spese per la manutenzione delle strade e per la manutenzione e l’efficienza energetica degli edifici pubblici; tra gli obiettivi innovativi sono confermati la ristrutturazione della bocciofila e il potenziamento del centro sportivo, oltre alla ristrutturazione delle piazze del centro storico e la videosorveglianza. Le assessore Elisa Barbieri, Roberta Borghi e Stella Cislaghi hanno quindi presentato gli obiettivi dei loro servizi

"Come sempre - ha commentato ancora il sindaco Bosani - la Giunta di Pregnana punta all’innalzamento della qualità dei servizi e all’accesso universale agli stessi, ritenendo che la qualità della vita urbana passi attraverso una scuola di qualità, un programma sportivo e culturale vivace, una dotazione di servizi alla persona che supporti tutte le famiglie, da quelle con figli piccoli, agli adulti, agli anziani. Sono stati proposti alcuni servizi innovativi tra i quali ad esempio un ambulatorio per attività per bambini con bisogni educativi speciali, il potenziamento della collaborazione con i commercianti per la realizzazione di eventi pubblici, la game zone della biblioteca".