Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Traguardo volante della Coppa Bernocchi a Nerviano, la soddisfazione della Nervianese

Nell'anno del centenario della nascita della Nervianese, la Coppa Bernocchi è passata da Nerviano. La gara ciclistica, arrivata ormai alla 101esima edizione, quest'anno ha avuto uno dei traguardi volanti (vinto da Alessandro Fedeli) proprio a Nerviano. E per l'US Nervianese ciclismo, vedere passare una gara di questo spessore, è stata una grande emozione.

«Una gara professionistica ha sempre il suo fascino ma viverla nel proprio Comune lo è ancora proprio di più - commentano dalla US Nervianese -. L'attesa per questo passaggio era tanta. Da diversi giorni stavamo studiando la strategia migliore per mettere in sicurezza il percorso per la carovana ciclistica e il pubblico nervianese, nel minor tempo possibile cercando di calcolare ogni singolo dettaglio per non lasciare nulla al caso. Seppur rapido, il passaggio della corsa è stato straordinario ed emozionante, ripagando ogni singolo sforzo».

«Anzitutto ringraziamo l'amministrazione comunale per aver patrocinato il traguardo volante per festeggiare il centenario dalla Us Nervianese 1919, la società U.S. Legnanese 1913 - anima e cuore della Coppa Bernocchi - per il supporto organizzativo e per la fiducia nella gestione del traguardo volante, Carlo Parrella e tutto il gruppo di scorta tecnica legnanese per i preziosi consigli sulla sicurezza - concludono dalla Nervianese -. L'ultimo ringraziamento, il più sentito, è per i soci della Us Nervianese e ai numerosi cittadini che volontariamente si sono adoperati in questi giorni per organizzare e gestire il passaggio di questa grande corsa professionistica: la Bernocchi 101 ... un grande spettacolo sportivo che si chiama ciclismo».


In copertina, un momento della Coppa Bernocchi di ieri, domenica 15

(Chiara Lazzati)