Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Un Legnano incerottato affronta il Seregno capolista

E’ un Legnano incerottato quello che domenica, con inizio alle ore 14,30, affronterà allo stadio “Mari” il Seregno, capolista del girone B coi suoi 20 punti sin qui conquistati e reduce da una squillante vittoria casalinga contro la Castellanzese.

Non è dunque il momento migliore per i lilla per affrontare cotanto avversario, la squadra di Manzo è reduce da due sconfitte di fila e non sta certo attraversando un buon periodo anche sotto il profilo del gioco, lacuna emersa sia nella gara con la Pro Sesto e soprattutto in quella persa sul campo del Villa Valle.

      Mancano le geometrie tanto auspicate dal tecnico lilla, le prestazioni dei singoli da sole non bastano per sopperire ad una carenza di gioco che ormai si protrae da troppo tempo, urge un immediato cambio di rotta se si vorrà rimanere in scia alle prime della classe per poter recitare ancora un ruolo da protagonista in questa stagione.

Attenzione dunque al Seregno di Gianluca Balestri, squadra capace nelle quattro trasferte sinora disputate, di cogliere due vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta, l’unica in campionato, a dimostrazione di possedere un potenziale costruito in un’ottica promozione. Il giocatore di maggior prestigio è senza dubbio Cristian Bertani, conosciutissimo da noi in quanto nato proprio a Legnano, con trascorsi in serie A con la maglia della Sampdoria e che, nonostante i trentotto anni suonati, è ancora in grado di recitare un ruolo di primo piano.

Dirigerà l’inconrtro Edoardo Gianquinto della sezione di Parma, coadiuvato dagli assistenti Giovanni Pandolfo di Calstefranco Veneto e Matteo Paggiola di Legnago.

(Sergio La Torre)