Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Parabiago Football Club: presentata la prima squadra

(sergio la torre) - Una storia nata 76 anni orsono, nel lontano 1943, fatta di tanti successi, di promozioni addirittura nel campionato di serie C, sempre con indosso la maglia granata in onore del grande Torino. Questa, in breve, la storia dell'F. C. Parabiago che nella serata di martedì ha dato ufficialmente il via alla stagione agonistica 2019/20.

     Anche quest’anno ai nastri di partenza del campionato di seconda categoria, il sodalizio presieduto da Stefano Tunesi, parte conscio di poter recitare un ruolo importante, avendo potenziato una rosa che la scorsa stagione ha ben figurato. Oltre quattrocento tesserati, ventuno squadre iscritte ai vari campionati, numeri importanti che confermano la crescita già iniziata l’anno scorso e che vede il Football Club Parabiago radicarsi sempre di più sul territorio e nel mondo sportivo locale.

Nella serata di presentazione, presenti Raffaele Cucchi, sindaco di Parabiago e Diego Scalvini assessore allo sport, è stata presentata la rosa della squadra insieme al proprio allenatore Rocco Crippa. Le sue parole sono poche ma chiare: «Negli ultimi due anni abbiamo sempre occupato i primi posti, ora è giunto il momento di fare il salto di qualità, le rivali non mancano e non basterà aver acquistato dei buoni giocatori, bisognerà saper far gruppo, toccherà a me il compito di formarlo con l’aiuto di tutti i giocatori».

Bandiera del calcio parabiaghese è, senza ombra di dubbio, Gianmaria Sacchi, quarantasette anni portati splendidamente ed ancora oggi protagonista dei tanti successi granata arrivati grazie ai suoi goal. Le sue parole sono un esempio di dedizione per lo sport che ama: «Sono ancora pienamente sul pezzo, ho ancora tanta voglia e sto bene fisicamente, il giorno in cui mi renderò conto di non essere più all’altezza sarò il primo a fare un passo indietro. Rispetto al passato ora si gioca un calcio molto più fisico, c’è però un po’ meno qualità, ci sono più giovani e meno giocatori esperti, non condivido in pieno le nuove regole, nel calcio deve giocare chi è più forte. Sono qui da quattro anni, dopo un inizio cauto in cui siamo cresciuti fino a raggiungere, nel secondo anno, la finale dei playoff, abbiamo vissuto una stagione, la scorsa, senza particolari acuti. La prossima stagione mi auguro sia quella della consacrazione».

Questa la rosa dell’A.S.D. Football Club Parabiago
Portieri: Raffà e Borsani
Difensori: Roberto Saccenti, Stefano Massaro, Riccardo Caccia, Igor La Greca, Luca Slavazza, Tafil Pequini, Milan Kastrati.
Centrocampisti: Gabriele Fabrizi, Matteo Venuto, Alex Ciacala, Matteo Serighelli, Lorenzo Fabrizio, Andrea Lorenzo Cestaroli.
Esterni: Lorenzo Fumo, Riccardo Fogagnolo.
Attaccanti: Thierry Ebali, Marco Gino Aloe, Gianmaria Sacchi, Omar Colombo.
Allenatore Rocco Alessandro Crippa, preparatore portieri Mauro Mosele, team manager Giovanni Mussaro, addetto stampa Sala Giovanni.