Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Legnano - Obermais, non giocata per assalto al pullman dei tifosi ospiti

La semifinale dei playoff per la promozione in serie D tra Legnano e Maia Alta Obermais, alla fine, non si è giocata.

Una sconfitta per lo sport, la cui origine è dovuta a una aggressione denunciata dai dirigenti ospiti ai danni del pullman che portava i tifosi meranesi allo stadio di Inveruno dove era in programma la gara. Nonostante forze dell'ordine e arbitro (Luca Selvatici di Rovigo) avessero garantito le condizioni per uno svolgimento regolare della partita, la dirigenza meranese si è rifiutata di mandare in campo la squadra. All'interno dello stadio, ricordiamo, non si è registrato alcun evento che potesse giustificare un rinvio.

      "Il presidente dell'Obermais - ha spiegato Maurizio Salese ds lilla - voleva giocare solo con la presenza dei suoi sostenitori, i quali però dopo i fatti avvenuti fuori dallo stadio hanno deciso di ripartire verso casa. Senza loro in tribuna, l'Obermais non ha voluto giocare".

L'aggressione, con danni a due finestri dell pullman, era stata preceduta la notte scorsa da stemmi e volantini inneggianti  al Maia Alta Obermais, affissi nella zona frequentata dagli ultras lilla. Sarebbe stata questa la motivazione per la "vendetta".

Una testimonianza arriva dalla pagina facebook della società biancoblu: "La partita contro Legnano è stata cancellata! L'autobus dei nostri fan è stato attaccato dagli Ultrà di Legnano con manganelli, mazze da baseball e pietre e gli Ultrás hanno persino voluto incendiare l'autobus! Il nostro team non ha potuto e non hanno voluto stare a questo gioco".

La notizia è subito rimbalzata sui giornali trentini con un video dell'assalto al pullman (clicca qui)

Nei prossimi giorni, la decisione della giustizia sportiva. Se la vittoria dei lilla appare certa, restano da capire i possibili sviluppi sul piano disciplinare.

Da segnalare la vittoria del Breno a Canelli (1-0) che consente ai besciani, già vittoriosi all'andata (2-0) di accedere alla finale per la promozione in serie D

 

 


Alle 16,50, l'ufficialità: la partita non verrà giocata - Aggiornamenti in serata

Tutti in attesa di comunicazioni ufficiali, che non arrivano.... ma la sensazione è che la partita non verrà disputata

Nel loro spogliatoio, i giocatori ospiti stanno facendo... merenda

Le forze dell'ordine garantiscono le condizioni per un regolare svolgimento della partita, ma i dirigenti ospiti non autorizzano l'ingresso in campo della loro squadra - Se non si dovesse giocare, il Legnano comunicherà eventuali rimborsi del biglietto acquistato dagli spettatori oppure la sua validita per la prossima partita

Legnano in campo per il riscaldamento, mentre l'Obermais resta negli spogliatoi e manifesta chiaramente l'intenzione di non voler giocare

       Situazione confusa e complessa.... si aspettano notizie ufficiali

Contrordine.... dagli spogliatoi filtra la notizia che non ci sono i presupposti per dare inizio alla partita

Inizio fissato alle 16.15

Si gioca....

Il presidente dell'Obermais non permette alla squadra di entrare in campo in quanto denuncia una aggressione da parte dei sostenitori legnanesi ai danni del pullman (vetro rotto vicino all'autista) sul quale si trovavano i tifosi della squadra nei pressi dello stadio.

Da segnalare che, durante la notte scorsa, la zona frequentata dai supporters lilla è stata tappezzata con stemmi e manifesti della squadra meranese.

Lilla in campo a Inveruno per la gara di ritorno contro la squadra meranese, forte della vittoria (2-1) di domenica scorsa

Nella foto sotto, giocatori lilla a colloquio con i propri tifosi

(Sergio La Torre)