Basket Canegrate: "Nove finali per evitare i playout"

Bonetti Canegrate sugli scudi nel campionato di serie B di basket femminile, con la squadra affidata a coach Caserini capace, nelle ultime cinque giornate, di invertire un trend negativo e di incamerare ben otto punti, scalando posizioni in classifica tanto da portarsi a ridosso della zona salvezza, quella utile per intenderci, a permetterle di evitare la trappola dei playout.

     Di questo particolare momento felice delle Bulldog ce ne parla dapprima Rino La Guardia, presidente del club nero arancio: “Senza alcun dubbio l’arrivo di coach Caserini ha positivamente alterato la chimica all’interno della squadra. Vedo un contagioso clima di maggior fiducia nei propri mezzi che si traduce in quell’ostinazione a non mollare mai, vero marchio di fabbrica” del Basket Canegrate in quest’ultimo decennio ricco di indimenticabili successi sportivi. L’entusiasmante vittoria contro Brescia nell’ultimo turno di campionato, col sorpasso nei secondi finali, a coronamento di una prorompente rimonta, porta le stigmate di quel fuoco tornato finalmente ad ardere, come i nostri tifosi si auspicavano da tempo. Direi che ora non abbiamo alternative, ci sono ancora nove partite da giocare nella stagione regolare che per noi rappresentano altrettante finali da vincere se vogliamo evitare l’antipatica centrifuga dei playout. Domenica prossima ad Usmate, contro una diretta concorrente per la salvezza, occorrerà disputare la “gara perfetta”. Una cosa è certa, non molleremo, ci sbucceremo le ginocchia e venderemo cara la pelle in tutti e nove incontri che mancano alla fine del campionato. Chi verrà a tifare per noi non se ne pentirà”.

Un altro protagonista di questo ritorno di fiamma del Basket Canegrate è colui che ha creduto in questo progetto, investendo risorse economiche per dare un tangibile apporto alle Bulldog. Parliamo di Corrado Uboldi, figura di riferimento della Bonetti sas, società produttrice di indumenti di lavoro con caratteristiche speciali, dispositivi di protezione individuale in particolare, che ha in Rossana Bonetti, moglie di Corrado e Alessandra Carnevali, le due titolari. Animato da una grande passione per il basket, Corrado è stato per anni un giocatore di riferimento della Pallacanestro Legnano, ora ha intrapreso l’avventura di vivere da main sponsor le gare del Basket Canegrate e questo è il suo pensiero su di una squadra che sente anche un po’ sua: “Sono stato trascinato in questa esperienza a causa anche di mia figlia Giorgia che da poco si è avvicinata al basket, grazie alla mia vecchia esperienza come cestista, con cautela e tanta passione, mi sono interessato seguendo da vicino non solo la prima squadra ma anche le giovanili. Per quanto riguarda l’aspetto legato ai risultati, inutile negare che il cambio di allenatore ha portato maggior chiarezza. C’è un nuovo sistema di gioco e le ragazze esprimono meglio le loro caratteristiche. La salvezza è alla nostra portata, intanto al 99% ci siamo assicurati i playout, con tutto quello che stiamo facendo spero che arrivi. Concludo dicendo di venire a seguire il basket femminile, è divertente ma c’è tanta fisicità, le ragazze non si tirano certo indietro nonostante il livello sia ancora ad uno stato di puro dilettantismo”.

(Sergio La Torre)