Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Ospedale in Piazza" trasloca alla ex Manifattura

Arricchita dalla novità di una mostra fotografica, la quarta edizione di "Ospedale, Asl e Inail in piazza" traslocherà da piazza San Magno alla ex Manifattura di Legnano. Screening, controlli gratuiti, gazebi informativi e un colon gigante per spiegare le patologie più comuni. Queste le iniziative che  verranno proposte, sabato 19 settembre, dall'Azienda Ospedaliera di Legnano, Asl Milano 1, Inail, Lions Club Legnano Host e Lions Club San Giorgio su Legnano, Legnano si muove e Genesi Uno. Con loro, l'associazione Il Sole nel Cuore, il cui contributo è sempre fondamentale per la riuscita dell'evento.

A presentare la manifestazione ieri mattina, mercoledì 16 settembre, il sindaco Alberto Centinaio, il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera Carla Dotti, il direttore generale dell'Asl Milano1 Giorgio Scivoletto e il responsabile della sezione Inail Legnano Silvia Glorioso, Valeria Vanossi, presidente della Onlus "Sole nel Cuore", Fiorenzo Dalu del Lions Host Legnano e Marco Guerini del Lions San Giorgio su Legnano.

Soddisfatto, Alberto Centinaio ha ringraziato la famiglia Roncoroni per aver aperto le porte della fabbrica. «La ex Manifattura è uno spazio importante per la nostra città - ha commentato il sindaco - , iniziative come questa sono utili per farla rivivere. Come amministrazione, ringraziamo la famiglia Roncoroni per la disponibilità che ci ha sempre dimostrato. Dal canto nostro continueremo a cercare di valorizzare questo storico edificio. Quella di sabato 19 settembre sarà un'importante giornata dedicata alla salute e alla prevenzione, manifestazione che il Comune appoggia con la più ampia disponibilità».

Diversi i ringraziamenti anche da parte della dr.ssa Dotti che non ha mancato di ricordare tra gli altri anche il Comitato delle Collaboratrici Volontarie dell'Ospedale, la Lega Italiana dei Tumori, il gruppo Alomar, la Prociv Alberto da Giussano, i club Lions Host di Legnano e di San Giorgio su Legnano. «L'Ospedale all'inizio del Novecento è entrato nella storia di Legnano -  ha affermato la dr.ssa Dotti -. Certamente, rispetto a quella della città, la nostra è una storia molto più breve, ma confidiamo che procedano insieme unite in un bellissimo, interminabile futuro. L’Azienda Ospedaliera di Legnano proporrà ai legnanesi controlli gratuiti di pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione dell’ossigeno, glicemia capillare, livello ematico di colesterolo, indice di massa corporea (BMI), indice del rischio cardiovascolare».

DETTAGLI DELL'EVENTO - La vecchia fabbrica lascerà aperti i cancelli, in via Palestro, dalle 10 alle 19 di sabato 19. «Questo cambio di location non trasforma lo spirito della manifestazione - ha spiegato Vanossi - che resta quello di trasferire la sanità al di fuori dei luoghi deputati, andando incontro ai cittadini e ai loro bisogni di salute. Ringrazio tutti gli attori coinvolti che hanno collaborato per la realizzazione di quest'importante iniziativa. La novità di quest'anno è l'installazione di una mostra “La nostra storia nella storia” che vuol essere un percorso esplorativo dei nostri Ospedali, che inizia con la stanza di degenza di via Candiani e termina con quella di via Papa Giovanni Paolo II».

L'Asl Milano1, così come l'Inail, presenteranno il ventaglio di servizi messi a disposizione alla cittadinanza.  A tal proposito il dr. Scivoletto ha spiegato di aver voluto proporre un'iniziativa educativa a scopo preventivo: «Quest’anno proporremo una visita guidata all’interno di un colon gigante - ha spiegato Scivoletto -, un gonfiabile appositamente di 20 mq, che ci aiuterà a far  comprendere l’importanza della diagnosi precoce e degli screening. In questo modo cerchiamo di attirare l'attenzione su temi seri ed importanti: la salute, la diagnosi precoce, la prevenzione, la cura. L’ASL Milano 1 garantisce  la prevenzione del carcinoma della mammella e del colon attraverso il Centro Screening».

BORSE DI STUDIO - Durante la giornata, alle 10.30, la Fondazione degli Ospedali di Abbiategrasso, Cuggiono, Legnano e Magenta onlus distribuirà nove borse di studio per un ammontare complessivo di 1.650 euro. I ragazzi vincitori frequentano le scuole di Legnano, Castellanza, Cisliano, Corbetta, Magenta, Parabiago, San Giorgio su Legnano.  «La Fondazione ha emanato un bando rivolto ai figli dei dipendenti dell’Azienda Ospedaliera di Legnano frequentanti le scuole medie inferiori - ha spiegato Albertalli -. Sono state riconosciute nove borse di studio per un valore complessivo di 1.650 euro. I premi di 150 e di 200 euro sono destinati rispettivamente alla seconda e terza media».

MOSTRA "La nostra storia nella storia” - La mostra alla Manifattura di Legnano racconterà oltre 110 anni di vita trascorsi fra vecchio e nuovo Ospedale di Legnano. Ventotto fotografie e contenuti descrittivi (tratti dal libro “1903-2003 Ospedale di Legnano. Un secolo di storia”, a cura di Giorgio D’Ilario), segneranno le tappe principali: da “prima dell’Ospedale” a “i nuovi padiglioni”, passando per le due guerre mondiali.  Il percorso terminerà con il plastico del nuovo Ospedale.

(Gea Somazzi)