Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



La panchina portasfortuna

  • LEGNANO
  • mercoledì 30 novembre 2016
  • 1090 Letture

“Cosa è successo? Abbiamo cambiato panchina? Questa qui non è quella che porta iella?”
“Sì , porta iella, ma qui non tira il ponentino alle spalle come su quell’altra!”
“Va be’ ho capito,  su stringiamoci vicini vicini che stiamo caldi!”
“No, io accanto a quello lì non mi siedo!”
“Perché no?”
“E’ uno straniero, la viegn da for Legnan!
“Ma non è nato nel borgo di Marragash?”
“ Sì l’è nato lì, ma l’è andaa fora da Legnan quello lì!”
“Allora?”
“ Allora è uno straniero! Setas giò ti, teruna!”
“Ma la panchina è bagnata ancora , anzi è fradicia di pioggia!”
“Ben, così ti non fai il bidè!” 
Momento di imbarazzo, silenzio tombale e…fragorosa risata di tutta la combriccola!
La bionda e riccioluta first lady, col solito gesto furtivo , cava dalla sua borsa di Mary Poppins una manciata di caramelle e di cioccolatini e cerca di infilarli nella mia…
“Cosa fa?”
“Voglio ringraziarti della telefonata, il telefono costa!”
“ Insomma! Vogliamo scherzare? Mangiamo tutti insieme ‘ste caramelle , su!”

Mariavittoria Riccio