Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Agricoltura 2.0: premiate le migliori idee per Expo

Presentati all'Expo Gate di piazza Castello a Milano i cinque vincitori del concorso "Alimenta 2 Talent". Il bando, alla sua seconda edizione, è patrocinato dal Parco Tecnologico Padano e dal Comune di Milano. Lo scopo, come ha affermato Gianluca Carenzo, direttore generale del Parco Tecnologico Padano, è quello di "trasformare in fatti quelle che ora sono soltanto idee".

Il bando premia le migliori idee per cambiare il modo di fare agricoltura, ridurre gli sprechi ed aumentare la sostenibilità. Ai cinque vincitori è stata data la possibilità di trasformare le loro idee in impresa attraverso un piano di accelerazione d'impresa che durerà sei mesi, durante i quali riceveranno 1500 euro al mese dal Comune di Milano e strumenti, sostegno e contatti dal PTP. Punto di arrivo sarà Expo 2015: la vetrina internazionale in cui potranno farsi conoscere dagli investitori mondiali.

Trionfatori di quest'anno i team di Agricoltura 2.0, Eco aerogel, My foody, Outdoors safe food e Quomi (nella foto). I loro progetti riguardano l'agricoltura aquaponica, la produzione di materiali silicei da materiali di scarto del riso, una rete contro lo spreco del cibo, la preparazione di pasti pronti a costi contenuti per chi ha intolleranze alimentari e la creazione di una piattaforma online per un modello alternativo di cucina.

"Vogliamo che Milano e il suo terriorio non siano più visti come l'ultima spiaggia per andare all'estero" - ha commentato Carenzo - "ma vogliamo trasformare la città in un luogo di eccellenza capace di attrarre i ricercatori. Le idee arrivate in finale dimostrano che il sistema italiano è in grado di dare risposte ai temi di Expo, attraverso soluzioni creative che diventano innovazione. Afferenti al nostro polo di Lodi 25 start up e 150 aziende presenti su tutto il territorio lombardo: nell'ultimo anno e mezzo la start up si è dimostrata un'organizzazione in grado di rilanciare il settore dell'agricoltura".

L'assessore comunale alle politiche per il lavoro e lo sviluppo economico Cristina Tajani ha  sottolineato l'importanza del sostegno economico per le nuove imprese e come nell'area di Milano, secondo i dati del Ministero, ci sia il più alto numero di start up: "Visto il successo del bando dello scorso anno abbiamo ritenuto importante continuare a sostenere l'iniziativa. Questo secondo bando è molto legato ai temi di Expo e ad un settore particolarmente promettente come quello dell'agroalimentare. Auguro il meglio ai vincitori di questa edizione".

In questo contesto, ricordiamo la start up italiana Quomi.ittra le 5 vincitrici del progetto Alimenta2Talent, iniziativa co­finanziata dal Comune di Milano e sviluppata dalla Fondazione Parco Tecnologico Padano che punta a favorire le nuove realtà imprenditoriali nel settore Agroalimentare e che rappresenta una sfida per contribuire al cambiamento nella prospettiva dell’Expo 2015.

Chiara Lazzati

(Chiara Lazzati)