Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Piste ciclabili: dedica a Marisa Chiesa e Giovanni Picozzi

L’Amministrazione Comunale di Rho dedica le due piste ciclabili in via Cantù e di via Pace rispettivamente a Marisa Chiesa e a Giovanni Picozzi, più conosciuto come “Nonno Gianni”. Sabato 16 aprile ci sarà lo svelamento delle due targhe a memoria delle due persone, che hanno fortemente voluto e contribuito alla realizzazione delle due ciclabili. 

Sabato 16 aprile sono previsti due momenti distinti:

ore 12.00    svelamento della targa a memoria di Marisa Chiesa in via Cantù sul

percorso della nuova pista ciclabile 

ore 18.00    svelamento della targa a memoria di Giovanni Picozzi “Nonni Gianni” via Pace angolo Via Mascagni (all’interno del programma per l’inaugurazione di Piazza Costellazione)

Marisa Chiesa, molto conosciuta nel rhodense, persona affabile e solare, è nata a Rho il 24 gennaio 1938 e morta il 3 marzo 2015. La bicicletta è stata una parte di lei e della sua vita, un modo per sentirsi libera, indipendente e felice. Ha sempre caldeggiato la realizzazione delle piste ciclabili per permettere di utilizzare in tutta sicurezza le due ruote. 

Giovanni Picozzi, nato a Rho il 5 maggio 1935 e morto il 10 agosto 2015, ha “pungolato” l’Amministrazione comunale e collaborato direttamente con suggerimenti per la messa in sicurezza di via Pace e la realizzazione della pista ciclabile. Il 2 giugno 2011 l’Amministrazione Comunale aveva conferito l’onorificenza civica della Città di Rho a Giovanni Picozzi noto Nonno Gianni, pioniere della radiofonia italiana, per la sua attività filantropica e la dedizione ad allietare e rallegrare attraverso la musica e il ballo. “Vai con il lissio!” è stato il suo motto.

La pista ciclabile è stata realizzata attraverso il Bilancio Partecipativo. Il Comitato Giovani Terrazzano infatti aveva presentato il progetto Pista ciclabile Rho-frazioni

per il collegamento tra Rho e le frazioni in modo da allacciarsi alle piste ciclabili dei comuni adiacenti 

Il Sindaco di Rho, Pietro Romano, dichiara: «Dedichiamo le piste ciclabili a due nostri concittadini, persone che hanno avuto a cuore la città e che, ognuno a loro modo, hanno contribuito a rendere Rho migliore.   Abbiamo basato la nostra azione amministrativa sulla partecipazione e sul coinvolgimento dei rhodensi ed è quindi anche importante riconoscere ufficialmente il loro impegno civile verso la città».

L’Assessore all’Ambiente, Gianluigi Forloni, commenta: «Con le due targhe che  andiamo a svelare sabato, riconosciamo il contributo disinteressato di due persone a cui stava a cuore il bene della città. Lo sforzo che abbiamo fatto in questi anni difficili dal punto di vista economico, per creare percorsi di mobilità dolce in sicurezza, hanno avuto il supporto trasversale di persone anziane come Marisa e Giovanni, ma anche dei giovani che hanno inserito la richiesta di pista ciclabile nel bilancio partecipativo, a dimostrazione che una vita urbana meno schiava delle auto è considerata da tutti un obiettivo da perseguire».