Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

CATTEDRE VACANTI MA NON PER TUTTI

Merletti, Peruzzotti e Tranquillo


Semplificazione, trasparenza, innovazione. Termini che, negli ultimi anni, hanno visto il loro impiego soprattutto nell’ampia sfera della pubblica amministrazione, nell’ottica di andare, sempre più, nella direzione della facilitazione del rapporto coi cittadini attraverso l’utilizzo di procedure on line.

E’ a Busto Arsizio che è nato un progetto che ha permesso di passare dalle parole ai fatti. Infatti, la società Pyramid, ha dato vita a SiGeCo, un vero e proprio Sistema di Gestione delle Convocazioni on line. Nella nostra Regione, chi non è stato solo a guardare ma si è avvalso di questo sistema semplificando la vita a diverse migliaia di candidati precari, sia docenti che ATA, è stato Como. L’Ufficio Scolastico Regionale ha, in pratica, assegnato i posti vacanti poco prima che si desse ufficialmente inizio all’anno scolastico 2012-2013.

“Creato nel 2009, SiGeCo è un sistema informatico che opera a supporto delle operazioni di nomina dalle graduatorie degli insegnanti per l’annuale assegnazione delle supplenze”, afferma il titolare di Pyramid, Norberto Tranquillo. “SiGeCo, di fatto, ha automatizzato i passaggi più complicati relativi al conferimento delle supplenze”.

Con SiGeCo, infatti, tutto ciò si realizza in, al massimo, un paio di giorni, senza disagi. “Automatizzare questa serie di processi – aggiunge Tranquillo – ha significato non vedere più personale che nomina dalle sette del mattino alle undici di sera, assistere a scene che vedono candidati che fanno anticamera per ore e che non ricevono informazioni chiare e tempestive”.

Ed è per questo che SiGeCo – lo confermano anche i vertici dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia di Como, rappresentati dal dott. Claudio Merletti – ha permesso, anche quest’anno, la gestione rapida di tutte le operazioni di nomina delle graduatorie ad esaurimento, fornendo, in ogni momento, una fotografia in tempo reale della situazione. Anche i dati evidenziano un forte aumento di interesse rispetto all’anno precedente (+ 52% di accessi al sito nomine.it).

Dagli uffici di Como viene rilevato il fatto che, con SiGeCo, si è concretizzata anche la 'dematerializzazione' delle comunicazioni, andando, in termini pratici, a recepire il forte input dato in questo senso dal Ministero dell’Istruzione. Una 'dematerializzazione' che va oltre il passaggio dalla carta al computer e che ha consentito di erogare in tempo reale informazioni chiare e precise, eliminando in parte la necessità stessa di documenti.

Ed ecco, allora, che in tempi di ‘spending review’ e di contenimento dei costi degli apparati burocratici, SiGeCo ha consentito, in questo 2012, a ben 1.790 candidati, di cui 1.510 docenti e 281 soggetti che appartengono al personale amministrativo, tecnico e ausiliario che opera nella provincia di Como, di appoggiarsi a una metodologia sistematica che ha assicurato trasparenza, risparmio ed efficienza. Non solo: i docenti del comasco hanno avuto modo di essere a conoscenza delle prospettive lavorative in tempi rapidissimi, a differenza di molti altri colleghi ancora in attesa.

In termini pratici, a Como, l'Ufficio Scolastico ha effettuato l’assegnazione delle cattedre al 5 settembre. Impensabile senza SiGeCo. E Como, già l’anno scorso e sempre grazie a SiGeCo, è stata l’unica provincia italiana che ha rispettato i tempi che il Ministero dell’Istruzione aveva chiesto per il completamento delle assunzioni di nomina. Tempi snelli garantiti anche in questo 2012, grazie a un sistema semplicemente a portata di clic. L’obiettivo di Claudio Merletti, che è anche dirigente dell’Usp della Città Giardino, è di trasferire la positiva esperienza di Como anche in terra varesina.

Snocciolando i dati statistici di ustcomo.nomine.it (sezione di Como del sito nomine.it), va detto che, in tre settimane, ci sono stati oltre 5mila accessi, quasi 100mila pagine visualizzate, il 99% di scuole comasche registrate, la quasi totalità di deleghe passate da cartaceo a 'on line'. SiGeCo ha anche trasmesso 450 sms come consuntivo a fine giornata ai docenti.

Unanimi le voci di consenso concernenti il sistema SiGeCo che ha saputo porsi al centro di classi di utenza diverse: dai vertici dell’Usp ai sindacati, dai candidati alle scuole stesse. Martino Gaffuri, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Don Milani di Mariano Comense afferma: “Esprimo un commento molto positivo dal punto di vista della funzionalità e dell’immediatezza del sistema”. Sulla stessa lunghezza d’onda Giuliano Fontana, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Como Albate (istituti che sono stati ‘scuole polo’): “E’ stato un grosso sussidio di lavoro che utilizzeremo ancora”.

Parole d’apprezzamento anche dal fronte sindacale da parte di Angelo Cassani (Confsal), come già lo scorso anno: “Trovo che SiGeCo sia stato molto utile. Il fatto che sia stato possibile seguire istantaneamente la situazione delle nomine si è rivelato davvero comodo nel momento in cui si presentavano dei docenti che avevano bisogno di aiuto. Anche i professori ne hanno parlato bene con i loro rappresentanti sindacali. È quel qualcosa in più che tutti stavamo aspettando”. Olga Bassi (Cisl Scuola) e Giacomo Licata, (Flc-Cgil), aggiungono: “SiGeCo ha snellito procedure molto laboriose, da parte nostra non possiamo che ribadire la validità, l’efficacia e l’utilità del sistema”.