Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La US Legnanese insignita del "Collare d'oro"

La delegazione legnanese con Renato Di Rocco, presidente della FCI, e sotto in piazza San Pietro


Giornata storica per lo sport legnanese. Nella Sala delle Armi del Foro Italico a Roma, la Unione sportiva Legnanese è stata insignita del Collare d'oro, la più alta benemerenza attribuita dal CONI a una società sportiva.

Nella lunga serie di date memorabili, il 15 dicembre 2015 entrerà quindi di diritto negli annali della storia della "Sportiva".

Sta guidando la delegazione rossonera il presidente Roberto Damiani e con lui, soprattutto, Pino Pagani, storico dirigente della società. Oggi pomeriggio,  la rappresentanza legnanese parteciperà alla messa degli sportivi in Vaticano.

Ieri, lunedì 14, il gruppo ha visitato la Basilica di San Pietro passando sotto la Porta Santa e, successivamente, ha ammirato le bellezze della capitale, prima della "giornata storica".

"In questo momento - il primo commento di Roberto Damiani, a destra nella foto, con Giorgio Armani patron del basket milanese- il pensiero corre a tutti coloro che in questi 100 e più anni di storia hanno lavorato, faticato, promosso il ciclismo a casa nostra e in particolare quello della nostra società. Pino Cozzi il presidentissimo, anzitutto, ma anche tutti gli altri presidenti, consiglieri, collaboratori, tecnici, corridori e sostenitori. Una passione che oggi trova un giusto coronamento. L'emozione è grande, immensa ed è giusto che a ritirare il premio ci sia con noi Pino Pagani, dirigente che rappresenta la continuità di un società sempre viva, attiva, vivace nelle sue espressioni agonistiche, aggregative, organizzative".

Primo a congratularsi con Damiani, il dr. Francesco Paolo Tronca, commissario straordinario di Roma, che non ha dimenticato la sua legnanesità: "Il dr. Trronca - ha spiegato lo stesso presidente Damiani - è apparso emozionato come noi, a conferma di quanto sia stata intensa e suggestiva la cerimonia della consegna del Collare d'oro".

Jacopo Bogo