Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

NO ELCON: IL PD INVOCA MAGGIOR UNITA' D'AZIONE

Alla luce dell’articolo uscito negli ultimi giorni su un giornale locale, firmato dal signor Bruno Monhurel, portavoce della “ASSEMBLEA POPOLARE NO ELCON”, nata in contrapposizione al COMITATO VALLE OLONA RESPIRA, colpevole di “accogliere fascisti tra le sue fila”. ci permettiamo di avanzare alcuni appunti.
IL PD è contrario alll’insediamentodell’impianto chimico Elcon e, con altri gruppi politici e associazioni castellanzesi, sostiene  il Comitato Valle Olona Respira. Un motivo identificante del Comitato Valleolona Respira, fin dal principio, è stato che al suo interno hanno agito PERSONE di età, estrazione sociale, culturale, finanche di ideologia politica completamente differente, che INSIEME, senza PREGIUDIZI, collaborano e si impegnando per un obiettivo comune: BASTA VELENI! Guardare oltre gli steccati  ideologici e combattere insieme per una causa al di sopra dei singoli interessi di parte, per la salubrità del territorio e la salute di tutti i suoi cittadini si è dimostrato un grande successo. La scelta di far nascere un nuovo gruppo contrario all'impianto, ma in competizione col Comitato, è nata da un "pregiudizio” antifascista che sta creando solo confusione, INDEBOLISCE l’intero fronte del no e sta diventando in realtà solo SFASCISTA!!!
Abbiamo anche riscontrato con dispiacere, che nella sua dichiarazione il signor Monhurel attacca con veemenza il PD accusandolo di protagonismo e uso propagandistico dell’iniziativa proposta il 29 settembre scorso “IMPIANTO ELCON NO GRAZIE!”, che fra l’altro ha avuto una notevole partecipazione di Castellanzesi, che in un giorno di pioggia, hanno comunque voluto presenziare per testimoniare contro l’impianto ELCON.
In un’altra occasione ha trovato motivi per  accusare il PD di “collusione segreta con Elcon”.
Già nel passato recente, , il signor Monhurel sull’argomento stazione di Castellanza,  a giustificare il fallimento del Comitato “VERGOGNA - LA NUOVA STAZIONE DI CASTELLANZA” da lui presieduto, lanciò accuse contro il nostro consigliere comunale, sostenendo di essere stato lasciato solo. Ma ha STRUMENTALMENTE dimenticato le numerose critiche e attacchi fatti da PD-AMIAMO CASTELLANZA all’assessore regionale Cattaneo e ai vertici di FNM (con lettere e articoli pepati sulla stampa, fra l'altro comunicati al suo Comitato via e-mail), ha dimenticato le discussioni e le richieste fatte in consiglio comunale per ottenere la soluzione Tram-Treno da stazione a stazione, parcheggi gratuiti, servizio autobus adeguato, più sicurezza e la fine veloce dei lavori. Ha voluto anche dimenticare l’impegno che alcuni membri di PD-AMIAMO CASTELLANZA hanno profuso nella raccolta delle firme a sostegno del suo Comitato e del TRAM-TRENO.
Il quadro complessivo della situazione ci costringe a constatare che il sig Monhurel , invece di cercare soluzioni ai problemi, va a crearne tanti altri, con l’unico intento di farsi notare. Ci dispiace dover  rilevare un “unico motivo” del suo comportamento ed è un “tragico protagonismo distruttivo” che lo porta a trovare ovunque nemici, diffamare ed infangare la loro immagine.
Per questo lo invitiamo a cambiare atteggiamento e ad impegnarsi in maniera costruttiva, rispettosa di chi lavora per lo stesso obiettivo, e, se comunque decidesse di continuare, a prendersi la responsabilità di tutte le conseguenze.
NOI continueremo a lavorare e ad adoperarci, nel rispetto di tutti coloro che collaborano, per evitare che a Castellanza si insedi l’impianto Elcon, perché siamo convinti che “SOLO UNITI SI VINCE”.
Cordiali Saluti

Alberto Dell’Acqua
Castellanzese e Vice Segretario PD Castellanza