Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Palayamamay sempre più ecosostenibile

Nella foto, Paolo e Antonio Caspani dell'azienda Caspani, Carlo Leoni resposabile comunicazioni di Peugeot, Enzo Barbaro direttore generale UYBA, Vincenzo Marella responsabile finanziario UYBA e di Unet Energia, Andrea Cirillo marketing manager di Bticino.


Un palezzetto all'insegna dell'energia rinnovabile e della sostenibilità ambientale: si presenta così il Palayamamay ai suoi tifosi, rinnovato fin dalle pareti. Alcuni ambienti sono stati rinnovati dall'azienda Caspani che ha trattato le superfici con Fotosan, soluzione priva di sostanze nocive che rende così l'ambiente antinquinamento, autopulente e antibatterico. Al momento sono state rinnovate la sala pesi, l'infermeria e la palestra; l'obiettivo è di trattare con questa soluzione tutte le pareti della struttura. 

Le atlete biancorosse arriveranno invece al palazzetto con le loro nuove macchine Peugeot, 100% elettriche: «Un progetto che ben si integra con la mobilità sostenibile - ha spiegato Carlo Leoni, resposabile comunicazioni di Peugeot -. Le nostre auto hanno infatti un basso impatto ambientale. Peugeot è stata la prima a commercializzare negli anni '80 veicoli elettrici e oggi abbiamo deciso di far viaggiare le giocatrici con auto elettriche proprio perchè adatte ad una mobilità cittadina come la loro».

La sinergia e la collaborazione tra i diversi sponsor della società consentirà di avere l'energia per le auto grazie ad Unet Energia, mentre Bticino ha predisposto all'esterno del Palayamamay otto stazioni di ricarica Green'Up, a disposizione di tutti, non solo delle atlete. In poche ore le auto potranno essere ricaricate in piena sicurezza. 

«Queste sono solo alcune delle novità che i nostri tifosi e non solo troveranno da quest'anno al Palayamamay - ha sottolineato Enzo Barbaro, direttore generale UYBA -. Nel nuovo UYBAlab per esempio, tutti i giorni saranno effettuati i trattamenti fisioterapici, oppure la nuova UYBAfitness o il nuovo ingresso atleti. Inoltre il nuovo bar sarà ora gestito direttamente da noi, questo significa che gli introiti potranno essere poi investiti nella squadra». Per quanto riguarda il progetto del Maxi Hospitality, Barbaro ha rassicurato che non è stato accantonato: l'idea è quella di utilizzare gli spazi sopra creando una balconata che si affacci direttamente sul campo. In ogni caso, per quest'anno «l'obiettivo è il pareggio con il segno + entro la fine dell'anno. Dopo gli investimenti si penserà poi ai ricavi» ha concluso Vincenzo Marella, responsabile finanziario UYBA e di Unet Energia.

(Manuela Zoni)