Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Concerto di Natale del Corpo musicale Santa Cecilia

Il Corpo musicale Santa Cecilia di Castellanza si prepara a portare i propri auguri alla cittadinanza facendo da trascinatore per altre realtà culturali e associative del territorio, in piena sintonia con lo spirito di comunione proprio di queste festività: in occasione del tradizionale concerto di Natale, in programma sabato 13 dicembre alle ore 21 al teatro di via Dante, insieme ai musicanti diretti dal maestro Daniele Balleello saliranno sul palco alcuni giovanissimi cantori.

«Il programma del concerto prevede celebri musiche natalizie come White Christmas di Irving Berlin, ma anche brani di Wagner e Rossini, e nell’intervallo il pubblico sarà allietato dalle voci del coro Vocal Dreams dell’istituto Maria Ausiliatrice di Castellanza, guidato dal professor Stefano Torresan – spiega il presidente del Corpo musicale Santa Cecilia, dottor Davide Tarlazzi – Si tratta di un bell’esempio di collaborazione, che consolida ulteriormente il rapporto con l’istituto: non a caso qualche settimana fa abbiamo celebrato proprio lì la festa della nostra patrona Santa Cecilia, con il consueto pranzo comunitario. E nel foyer del teatro di via Dante sarà in vendita per tutta la serata il libro “Che vita è?”, pubblicato dall’associazione castellanzese Amici Team Down. È fondamentale che le realtà che fanno cultura sul territorio riescano a creare una rete, una sorta di circolo virtuoso per la promozione delle rispettive attività».

Proprio per rinnovare e ampliare il proprio contributo alla vita culturale di Castellanza, il Corpo musicale ha deciso di dare una nuova veste alla propria tradizionale pubblicazione natalizia.

«Da quest’anno non ci sarà più il consueto libretto. Debutterà un nuovo giornale, intitolato “Note di banda”, che verrà ufficialmente presentato alla cittadinanza la sera del concerto e sarà poi in distribuzione in vari luoghi di Castellanza anche nelle settimane successive – conclude il presidente Tarlazzi – Abbiamo optato per un format più agile, che siamo convinti possa meglio comunicare lo specifico della nostra vita associativa. In otto pagine trovano spazio la presentazione della Stagione musicale che realizzeremo nel 2015, contributi dedicati al mondo della formazione musicale giovanile, un interessante approfondimento sulla produzione musicale nata durante il primo conflitto mondiale, il resoconto di tutte le nostre iniziative. Un prodotto editoriale moderno, che vorremmo continuasse a vivere in futuro».