Taglio del nastro per la doppia esposizione leonardesca

Inaugurata a Palazzo Leone da Perego l'esposizione dedicata al geniale inventore e artista del Rinascimento curata dai legnanesi Ornella Ferrario e Pietro Bonzi

Galleria fotografica

"Nel nome di Leonardo", inaugurazione a Palazzo da Perego, a cura di Luigi Frigo 4 di 19

«Leonardo Da Vinci è una continua scoperta». Così i curatori  Ornella Ferrario e Pietro Bonzi hanno inaugurato oggi, sabato 19 ottobre, la doppia esposizione, dedicata al geniale inventore e artista del Rinascimento. 

Una mostra realizzata in due sedi distinte. La prima nelle sale al piano terra di Palazzo Leone da Perego, la seconda nella sala Caironi di villa Junker. 

[pubblicita] Partecipato l'evento di apertura della ricca rassegna "Nel nome di Leonardo" introdotta giovedì 17 ottobre dalla conferenza "Gli studi di Augusto Marinoni sui codici di Leonardo da Vinci". A fare gli onori di casa, con i curatori Ferrario e Bonzi, anche il dirigente del Settore Cultura di Legnano dr. Stefano Mortarino. Con loro i presidenti delle tre associazioni che hanno collaborato all'iniziativa voluta per il 500esimo anniversario della scomparsa di Leonardo: Gianfranco  Bononi della Famiglia Legnanese, Marco Turri della Società Arte e Storia e Paola Zacchi per l'associazione Liceali Sempre. 

I visitatori sono stati invitati a scoprire l'ingenio progettuale di Leonardo attraverso le fedeli riproduzioni delle macchine leonardesche di Dario Noè. Manufatti, quelli esposti, che provengono dalla collezione del Mulino di Mora Bassa a Vigevano. 

A seguire è stata presentata la "porta d'entrata" del complesso e affascinante mondo di Leonardo rappresentata dai numerosi studi – messi a disposizione dalla Società Arte e Storia – dell'indimenticato professor Augusto Marinoni, considerato tra i più grandi leonardisti. Ed infine, quasi a chiusura dell'esposizione, a villa Juker, sono state contemplate le copie dei Codici Da Vinci di proprietà della Famiglia Legnanese. 

L'esposizione sarà visitabile sino a giovedì 31 ottobre e sarà corredata a due conferenze ed altri eventi fuori programma – che veranno annunciati prossimamente – e la proiezione di "The Missing Nail" suggestiva opera del famoso cineasta contemporaneo Peter Greenaway. Evento che si svolgerà alle 16 di domani, domenica 20 ottobre.


PROSSIMI APPUNTAMENTI
– Giovedì 24 ottobre, alle 21 (Villa Juker): "Leonardo, uomo di corte: feste, ritratti e allegorie per gli Sforza" con il prof. Marco Versiero docente universitario ed allievo del professor Marani. Specialista di storia del pensiero politico moderno, iconologia e filosofia del Rinascimento.
– Mercoledì 30 ottobre alle 21 (Villa Jucker): "La Sala delle Asse di Leonardo al Castello Sforzesco di Milano e i suoi restauri" con la dott.ssa Ilaria De Palma ex liceale legnanese, è conservatore delle Civiche Raccolte Storiche di Milano. Legnanese che collabora all’organizzazione del Palinsesto Milano Leonardo 500.

Per maggiori info consultare il sito http://cultura.legnano.org/

Galleria fotografica di Luigi Frigo

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

"Nel nome di Leonardo", inaugurazione a Palazzo da Perego, a cura di Luigi Frigo 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore