Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mary Poppins arriva in piazza

Stasera la nostra Mary Poppins arriva in piazza, trionfante, con un cappello bianco di paglia di Firenze.

“Domani vado in gita in montagna e il cappello mi ripara il capo dal sole!”
“ E dalla grandine…” Le fa eco l’amica.
“Sì, sì, per cinque euro i cinesi te lo garantiscono pure dal tifone e dal tornado” : è il vegiùn che interviene.
“ Va ben, si va in vacansa e non se ne parla più!”
“E i danè, dove sono i danè? Uè teruna cercami una casetta in affitto al tuo paesello e vado a vivere lì!”
“ Come no? Facciamo un po’ di conti : 150 euro per l’affitto, 200 euro per il cibo, 100 euro di spese fisse, 100 euro per i farmaci, 100 euro per la benzina, 600 euro per una badante e ti avanzano ancora danè per le sagre del paese!”
“No, per i farmaci spendo solo 20 euro perché gli altri sono salvavita e me li passa lo stato, aoh io c’ho il cuore che non va e la circulasiùn e la diabete…”
“Va be’ ti avanzano ancora 80 euro per farne ciò che desideri, al paesello la vita è meno cara!”
“Ma la badante poi me la trovi carina, chè io dopo, mentre mi lava, le devo toccare il mandulit?”

Anche per oggi dalla piazza (panchina dei poveri!) è tutto!

Mariavittoria Riccio