Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Trofeo Interaziendale di Tennis: vince la "Bancari della Legnano"

La BANCARI della LEGNANO (ex CRAL Banca di Legnano) vince il suo quinto Trofeo Interaziendale di Tennis Città di Legnano. L’ultima vittoria risale al 2005. Gli altri tre tornei sono stati vinti nel 1990, nel 1994 e nel 1997. Sabato 18 maggio, al B.FIT in Legnano, si è disputata la finale della 33^ Edizione.

BANCARI della LEGNANO vs. AERMACCHI-ALENIA - LEONARDO 2 – 1
Garganico-Pastori (BdL) // Frattini-Tenti (Aer) 6-1 6-2
Saporiti-Patanè (Aer) // Casero-Rossit (BdL) 6-4 6-3
Balbo (BdL) – Tenti (Aer) 6-4 6-1

Al terzo posto si è classificata la WHIRLPOOL vincitrice sulla Banca Popolare di Novara.

Sono stati premiati i seguenti tennisti:
MARCO FRATTINI (Aermacchi) miglior singolarista.
MARCO GARGANICO e LUIGI PASTORI (BdL) migliori doppisti
Il premio del più giovane è andato a : CHRISTIAN ROSSIT (BdL) classe 1979 (nella foto)

Il tasso tecnico degli agonisti in gara è cresciuto anche se la tattica del dopolavorista è semplicemente sbagliare poco; qualcuno ha azzardato il serve-volley, evitando di pallettare data l’età. Il compito era di salvaguardare il proprio marchio anche al di fuori della professionalità lavorativa. Un ringraziamento alla B.FIT che ha permesso la conclusione di questa manifestazione sportiva nonostante il protrarsi delle condizioni atmosferiche autunnali con forti piogge.

Altrettanti ringraziamenti vanno alla Parafarmacia–Erboristeria ERBA SOLE di Zanzottera Silvia con negozi in Legnano, Solbiate Arno, Busto Garolfo, Nerviano. Per quanto riguarda il Comune di Legnano confidiamo nel solito sostegno che garantirà sempre la qualità di questo Torneo di Tennis nato nel 1987.

La più grande soddisfazione è stata il sentirsi dire dagli Ex Colleghi della Banca di Legnano: “Bravi, tenete vivo il ricordo di una bella Banca”.