Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rinviata la tappa del Campionato Italiano Velocità

Tutto rinviato, la tappa del Campionato Italiano Velocità di Jesolo, in cui era impegnato il giovanissimo pilota legnanese Leonardo Abruzzo, non è stata disputata a causa della pioggia battente che ha flagellato la pista veneta.

Per Leonardo Abruzzo è stato comunque un week end all'insegna della crescita visto che già dalla giornata di giovedì ha lavorato sodo con i meccanici del team STOP & GO di Andrea Mantovani per trovare l’assetto migliore. I partecipanti a questo campionato sono molti, ben 37 nella sua categoria, ed il livello molto alto.

Il tempo di interpretare al meglio il tracciato e incominciano a fioccare tempi che portano Leo in vetta alla classifica.

La giornata del sabato prevede 3 prove libere e due qualifiche; il tempo regge e il sole splende! I primi turni per trovare il setting migliore e l'ultimo per trovare le conferme e rodare le gomme da tempo.

Scattano le qualifiche e la tensione si alza, la partenza vede Leo già fra i primi tempi e si conclude Q1 alla terza casella. Scatta la seconda qualifica e anche qui i tempi son ottimi fino all'ultimo giro quando per soli 20 millesimi gli soffiano la prima fila. Un po' di amaro in bocca ma si sa, le gare sono un'altra cosa soprattutto se poi sarà bagnata.

    Arriva la domenica e sembra che il tempo regga, molte nuvole ma non piove. Parte il WARM UP e Leonardo conferma il terzo tempo.

Purtroppo la pioggia incomincia a cadere e aumenta sempre più, tanto che la manifestazione viene prima sospesa poi, dopo un giro di pista dei direttori di gara, annullata del tutto. Le gare verranno riprese nei prossimi due appuntamenti.

Le parole di Leonardo Abruzzo mostrano un deciso ottimismo per il futuro: "Durante il week end avevo un buon feeling, la pista mi piace e la moto rispondeva bene. Siamo lì davanti, dobbiamo ancora limare qualcosa ma ci siamo e siamo competitivi. Grazie al team, grazie ad Andrea Mantovani e grazie a tutti i miei sponsor".

(Sergio La Torre)