Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Elezioni San Vittore, centrodestra spaccato: Morlacchi corre per Lega e FdI

Continua a comporsi la rosa dei candidati che a maggio si contenderanno la poltrona di primo cittadino alle elezioni amministrative di San Vittore Olona. Dopo che nei giorni scorsi la prima a sciogliere le riserve ed ufficializzare la candidatura era stata Daniela Rossi, ora sono Lega e Fratelli d'Italia a svelare il proprio "aspirante" primo cittadino: l'avvocato Roberto Morlacchi.

«Stiamo iniziando a costruire il futuro amministrativo di San Vittore Olona - spiegano i responsabili dei due partiti di centrodestra che sostengono la candidatura di Morlacchi -. Pertanto, stiamo predisponendo un programma organico che potrà essere allargato ad altre forze civiche che credono nei nostri ideali e ovviamente concordano con la nostra scelta del candidato sindaco. L'avvocato Morlacchi è persona capace, esperta ed ha dimostrato negli anni di saper amministrare la cosa pubblica. Noi crediamo che sia la persona giusta per far ripartire San Vittore Olona». 

Classi 1961, Roberto Morlacchi è attualmente capogruppo della lista "Persone per San Vittore Olona" nel Parlamentino sanvittorese e segretario della Lega di Cerro Maggiore e San Vittore Olona. «Nelle prossime settimane arriveremo a definire i dettagli del programma di governo nel quinquennio 2019-2024 - commenta il candidato sindaco -. I nostri gruppi di lavoro sono già a buon punto per esaminare tutte le questioni che i cittadini continuano a segnalarci».

«Crediamo fermamente in questa alleanza di centrodestra - concludono gli esponenti di Lega e Fratelli d'Italia -. Sapremo essere portatori di tutti quei valori che ci sono cari e che condividiamo. La sicurezza, il sociale, l'attenzione alla famiglia, allo sport e all'associazionismo senza dimenticare tutte le competenze comunali che devono essere amministrate nel solo interesse dei nostri concittadini. Ci aspetta un lavoro complicato, ma entusiasmante, che siamo sicuri riusciremo a fare bene». 


(m.tajè) - Dopo l'attacco dell'avv. Morlacchi al vicesindaco forzista Zerboni, in argomento Tensostruttura (qui il servizio), oggi non sussultiamo proprio sulla sedia alla notizia di una spaccatura all'interno del centrodestra sanvitorese. C'era da aspettarlo. Adesso, la parola passa a Forza Italia e, perchè no, allo stesso Marco Zerboni, sempre più vicino alla candidatura. Resta da capire se qualcuno del centrodestra, a San Vittore Olona, abbia fatto qualche riflessione su precedenti negativi quando si è andati al voto così divisi. Centrosinistra e sinistra, sicuramente, ringraziano.