Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Regionali: Rizzi il più votato, a Legnano "vince" Cacucci

Non solo la netta vittoria di Attilio Fontana per la poltrona di presidente (qui i risultati di Legnano e qui quelli del Legnanese), dalle urne lombarde è uscito anche un altro verdetto: quello dei voti di preferenza, che sono però ancora tutti da confermare dal momento che i dati di Palazzo Malinverni, nel momento in cui scriviamo, sono ancora in predicato di trasmissione al Viminale.

Da Legnano e dintorni erano tanti i candidati schierati alla griglia di partenza per la corsa al Pirellone. Il più votato è stato l'assesore allo sport di Palazzo Malinverni Alan Rizzi, che ha ottenuto in tutto 2.637 consensi; solo 89 di questi, però, sono arrivati da Legnano: la "caccia grossa", quindi, è stata nel resto della Città Metropolitana. Per la "collega" di Forza Italia Federica Simone, invece, sono stati 716 i consensi, 163 dei quali sono arrivati dalla Città del Carroccio.

Passando a Fratelli d'Italia, a fare man bassa di preferenze tra i candidati locali è stata l'assessore alla Polizia Locale Maira Caccuci: 817 volte il suo nome è stato scritto sulle schede elettorali, con 210 voti "portati a casa" a Legnano. Nello stesso partito, 83 preferenze per la parabiaghese Cristina Pinna, 2 delle quali ottenuta all'ombra di Palazzo Malinverni.

Nelle file di Noi per l'Italia - UDC, sono 78 i voti per la canegratese Patrizia De Longis e 45 quelle per il sangiorgese Mattia Solbiati, 6 e 4 dei quali rispettivamente ottenuti a Legnano. Per Fontana Presidente, invece, gli elettori hanno scritto 170 volte il nome della cerrese Marina Lazzati, 14 nei seggi di Palazzo Malinverni.

Da Cerro Maggiore a... Cerro Maggiore, ma questa volta nel centrosinistra, troviamo Piera Landoni con ben 1.999 preferenze: a Legnano l'ex vicesindaco di Teresina Rossetti ha ottenuto 214 voti. Rimaniano tra le liste che hanno sostenuto Giorgio Gori, e passiamo a Gori Presidente: due erano le candidate "targate" Legnano, Daniela Colombo e Barbara Delfini, che hanno ottenuto rispettivamente 346 e 248 consensi; per Colombo sono 124 le preferenze nella Città del Carroccio, esattamente il doppio delle 62 ottenute da Delfini. Tra le fila di Civica Popolare, ancora, 91 i consensi per Patrizia Alli, votata 43 volte a Legnano. Nelle fila di Lombardia per le autonomie, Roberto Colombo ha ottenuto 44 consensi, 23 dei quali raccolti in città.

Per Liberi Uguali, infine, in corsa c'erano la legnanese Vittoria Giannetti e l'assessore al bilancio di Rescaldina Francesco Matera: 124 i voti per lei e 352 per lui, 38 per ciascuno nei seggi di Palazzo Malinverni.

(Leda Mocchetti)