Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Asst Ovest Milanese: a 156 lavoratori prorogato il contratto a termine

Contratti a termine porogati fino a dicembre 2019 per 156 lavoratori dell'Asst Ovest Milanese prossimi alla scadenza regolare. Ad ufficializzarlo Alfio Bennardo della Uil Fpl Lombardia a seguito dell'incontro indetto oggi, lunedì 8 luglio, in Regione Lombardia dove le tre sigle sindacali UIL FPL, CGIL e CISL hanno incontrato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera.

  «Ai 156 lavoratori dell'azienda legnanese sarà prorogato il contratto sino alla fine dell'anno - commenta il sindacalista -. E c'è la promessa di un'ulteriore proroga anche per il 2020. Il tavolo di confronto tra sindacati e regione resterà ancora aperto per le situazioni ancora in sospeso come per il Sacco di Milano». Tra i dipendenti a termine ci sono 79 operatori socio sanitari, 17 coadiutori amministrativi part time, 5 assistenti sociali, oltre 11 tecnici di laboratorio, radiologia e neuro fisioterapia.

Per il sindacalista c'è un'altra questione da dissipare: i 70 lavoratori dell'Asst che stanno entrando in pensione. «Mi auguro vivamente che ci siano nuove assunzioni - afferma Bennardo -. C'è bisogno di un turnover e di nuove assunzioni per dare respiro a tutti i reparti a partire dal Pronto Soccorso. La carenza di personale è un problema accusato non solo nell'Asst locale, ma in tutte le strutture sanitarie. Il sistema sanitario funziona, ma va salvaguardato».  

(Gea Somazzi)