Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Dolcissimo": via i licenziamenti, chiedono i sindacati

A seguito del presidio tenutosi presso i cancelli dell'azienda “Dolcissimo Solo Italia” del 31/12/2018, le scriventi organizzazioni sindacali, Filcams Cgil Ticino Olona e Flai Cgil Ticino Olona chiedono il ritiro dei tre licenziamenti arbitrariamente effettuati dalla società uscente in appalto GAMMA SA, e l'assunzione presso la società subentrante Nexevia srl di tutti i lavoratori coinvolti, così come previsto dalle leggi e dalla procedura ex art.4 del contratto collettivo nazionale dei Multiservizi.

Procedura che garantisce la continuità del rapporto di lavoro al personale impiegato nelle aziende soggette ad avvicendamento in appalto

Senza il ritiro dei tre licenziamenti si dichiara confermato lo stato d'agitazione e il presidio nella giornata del 2 gennaio 2019 presso i cancelli della “Dolcissimo Solo Italia” via F.lli Cervi 41.

Infine chiediamo alla società appaltante Dolcissimo di assumersi le proprie responsabilità e farsi garante del mantenimento dei diritti e dei livelli occupazionali dei lavoratori coinvolti nel cambio appalto, nel rispetto delle norme di legge e contrattuali in essere. Senza una soluzione negoziale della vertenza proseguiremo la lotta in tutte le sedi più opportune. 

FILCAMS TICINO OLONA - CGIL FLAI CGIL TICINO OLONA