Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

San Giorgio, tutti di corsa per il Campaccino

Giovani studenti sangiorgesi di corsa per il Campaccino! E non per un Campaccino qualunque: il "fratello minore" del più blasonato Campaccio, infatti, venerdì 24 maggio ha tagliato il traguardo della 20° edizione.

Alle spalle una storia iniziata con l'anno scolastico 1999/2000, quando tra le gare di atletica organizzate dall'Unione Sportiva Sangiorgese e dalla scuola primaria Rodari ha fatto la sua prima comparsa una gara di cross, a partire dal 2002 il Campaccino viene disputato sul percorso che il 6 gennaio di ogni anno ospita migliaia di atleti di tutte le nazionalità. E da allora la gara è nota a tutti come Campaccino.

Oltre 250 i ragazzi che, dopo aver cantato tutti insieme l'inno nazionale, hanno partecipato ad una corsa che è ormai storia, mentre genitori, insegnanti, amministrazione comunale e Unione Sportiva Sangiorgese applaudivano e facevano il tifo. «Ne mancava uno solo - sottolinea il sindaco Walter Cecchin -, ma è stato quello che tutti i presenti hanno acclamato e applaudito più di ogni altro: Fiorino Mezzenzana, come dicono i ragazzi il "Fiore" , quello che al Campaccino non mancava mai, perché quella era la giornata più bella da passare insieme ai suoi bambini. Ti aspettiamo tutti per il 21° Campaccino, caro Fiorino».

(Leda Mocchetti)