Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il sogno olimpico dei ragazzi delle English School Acof

Il sogno olimpico? Inizia a scuola. Stamattina cento bambini della English School ACOF a confronto con i campioni di sci di fondo Guidina Dal Sasso e Pietro Broggini: "Per coronare i propri sogni bisogna crederci e non mollare mai".

In cento in tutto, tra i ragazzi di quarta e di quinta della English Primary School e quelli di prima e seconda della English Middle School, si sono ritrovati nell'aula magna della sede Acof del Palabandera di via Andrea Costa per partecipare ad un incontro del progetto "SCIvolare", proposto dal comitato regionale Alpi centrali della FISI, Federazioni Italiana Sport Invernali, per promuovere la pratica sportiva tra i giovanissimi.

Tra i relatori, due campioni dello sci di fondo, il gallaratese Pietro Broggini, già campione mondiale juniores, e la consigliere regionale FISI Guidina Dal Sasso, pluricampionessa italiana che ha preso parte a tre edizioni dei Giochi Olimpici Invernali (Sarajevo, Calgary e Lillehammer). 

"Lo sport è salute, benessere, prevenzione, insegna i valori dell'amicizia, dell'aggregazione e del rispetto e prepara ad affrontare le difficoltà della vita - le parole di Guidina Dal Sasso - tra i tanti che praticano sport c'è chi ama competere e ha nel cassetto il grande sogno delle Olimpiadi. Per diventare qualcuno nello sport servono impegno e volontà di emergere. Bisogna crederci e non mollare mai". 

Con loro Giorgio Madella, referente per la scuola del Comitato regionale Alpi centrali della FISI, che ha fatto una lezione formativa sui temi della sicurezza sulla neve, e il presidente provinciale della FISI di Varese Roberto Gavioli, che ha pubblicizzato l'attività degli Sci Club sul territorio. 

"Si tratta di un progetto riconosciuto dal MIUR, per il quale abbiamo realizzato più di 50 incontri nelle scuole" rivela Fabrizio Ranisi, della commissione sci alpino del Comitato regionale FISI. "L'obiettivo è innanzitutto la promozione della pratica sportiva tout court, con la speranza di reclutare qualche nuova leva dello sci". Perché, come spiega Pietro Broggini, "avvicinare i ragazzi allo sport fa bene, per farli crescere e socializzare, ed è l'unica vera alternativa ai videogiochi e ai tablet". 

Ma il progetto "SCIvolare" non finisce qui, come spiega Cinzia Ghisellini della direzione scolastica: agli alunni delle English School ACOF è stato chiesto di produrre elaborati grafici e pensieri, che verranno pubblicati sul portale del comitato Alpi centrali della FISI.

ACOF-Istituti scolastici Olga Fiorini