Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

In tanti alla serata di prevenzione oncologica

Oncologia e non solo: giovedì scorso, 14 febbraio nella sala consigliare del palazzo Municipale di San Vittore Olona, il dottor Sergio Fava ha affrontato il delicato ed annoso problema delle malattie oncologiche. Dopo i saluti d’apertura del sindaco Marilena Vercesi e una sua breve introduzione, ha preso la parola Anna Daverio, responsabile da molti anni dei volontari della Lega Italiana per la lotta contro i tumori (Lilt) e moderatrice d’eccezione per la serata, presentando l’argomento che il Dottor Fava, relatore della serata, ha poi illustrato con modo impeccabile con tutta la professionalità e la sensibilità che lo contraddistinguono.

«L’Amministrazione comunale di San Vittore Olona - fanno sapere dal Comune - non è nuova a conferenze di questo genere, ma la chiave di lettura con cui il Dottor Fava ha voluto affrontare l’argomento in questa occasione ha posto l’accento anche su due fattori molto importanti: la psicologia del malato e l’indiscusso ruolo svolto dai volontari, a supporto del malato stesso ma anche dei familiari che lo seguono. Il fattore “umano” svolge quindi un ruolo importantissimo che coadiuva quello fondamentale delle cure, sempre più all’avanguardia e sempre più finalizzate, oltre che alla cura della patologia oncologica, a garantire al paziente una migliore qualità della vita.

Tutti noi conosciamo gli effetti collaterali delle cure oncologiche, ma fortunatamente la ricerca e la sperimentazione hanno portato a sviluppare terapie sempre più efficaci, aumentando la percentuale di guarigioni in modo considerevole, e proponendo percorsi curativi sempre meno invasivi per il malato, dove il benessere psico-fisico è basilare. Anche nel settore delle cure palliative si sono fatti grandi passi in avanti, sempre con la massima attenzione e cura della persona, in quella fase della malattia così difficile.

Nonostante la giornata particolare, San Valentino, si è avuta una partecipazione di tutto rispetto, e questo conferma la bontà della scelta nel voler proporre ai nostri cittadini un argomento delicato e particolare come quello oncologico, difficile da affrontare ma sempre, purtroppo, attuale ed imprescindibile. La nostra Amministrazione da tempo ormai è molto attenta nella sensibilizzazione alla prevenzione oncologica e per questo, oltre ad organizzare conferenze tematiche, anche quest’anno proporrà il 30 marzo le visite gratuite alla cute, riproponendo la preziosa collaborazione tra la Farmacia dei 5 Mulini, la Lilt e l’Associazione Amici di Villa Adele, a cui seguiranno, salvo programmazioni diverse, le consuete visite  ad Ottobre per il  mese della prevenzione del tumore al seno, sin qui organizzate con la Farmacia di S.Vittore Olona in piazza della Chiesa, la Lilt, l’Ass.ne Amici di  Villa Adele ed il Csa.

La sempre numerosa affluenza ripaga l’impegno di questa amministrazione nel creare eventi ed iniziative relative alla sfera oncologica ed alla relativa prevenzione, con la certezza di essere sulla strada giusta nel promuovere la cura della salute delle persone».