Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Pronto Soccorso di Legnano: 2018 da record, superati i 72mila accessi

Il pronto soccorso di Legnano chiude il 2018 con 72.385 accessi: un anno da record. Sono stati registrati ben 2mila pazienti in più rispetto al 2017, a dimostrazione che l'Ospedale di Legnano è diventato un importante centro di riferimento, in particolar modo per l'Azienda regionale emergenza urgenza (Areu). 

L'incremento negli accessi, peraltro, è stato costante dal 2016, quando i pazienti "accolti" erano stati 65mila. A crescere, nel 2018, non sono stati tanto i codici bianchi (7.154) e verdi (53.754), quanto i codici gialli (9.944, mille in più rispetto al 2017) e rossi (1.533, ossia 300 in più del 2017). 

Un bilancio con il segno più, che posiziona Legnano tra i centri più importanti, specialmente per i politraumi vista la presenza del trauma team e della sala rossa con postazioni attrezzate per la terapia intensiva. Importante anche l'équipe di neurochirurgia, con un neurologo a disposizione 24 ore su 24 e in collegamento con il pronto soccorso di Magenta tramite un robot. 

Il nuovo anno, per il pronto soccorso legnanese, è iniziato con un fisiologico incremento di accessi, pari al 7%: per la maggior parte, persone con problemi respiratori che durante le feste, non potendo rivolgersi al proprio medico di base, hanno deciso di "bussare" alla porta del nosocomio di via Papa Giovanni Paolo II. Il picco vero e proprio causato dall'influenza, invece, è atteso per la fine di gennaio. 

Numeri importanti anche per il pronto soccorso di Magenta diretto da Massimo Dello Russo, che chiude il 2018 con 64.203 accessi, di cui 8.845 codici bianchi e 45.551 codici verdi. Abbiategrasso, invece, ha registrato 13.380 accessi: 4.173 codici bianchi e 8.196 codici verdi. Il pronto soccorso di Cuggiono, infine, ha accolto 10.208 pazienti, per la maggior parte arrivati in codice verde (7.894).

(Gea Somazzi)