Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Andrea Mari è tornato a... casa

Riceviamo e pubblichiamo:

Lo avevamo predetto sulla locandina di presentazione e così è stato.

Quella di Sabato 9 novembre è stata davvero una serata indimenticabile, sia per i contradaioli di Sant’Erasmo, ma anche e soprattutto per il fantino Andrea Mari, detto Brio, che il prossimo Maggio 2020 difenderà i colori bianco-azzurri al canapo.

     Tutta la Contrada, compatta e riunita in questa speciale occasione, ha riservato un’accoglienza davvero stratosferica a Brio, riabbracciando quel giovanissimo fantino che negli anni 2001 e 2002 vestì la casacca del corvo in occasione della Provaccia. Sono passati diversi anni, nel frattempo Andrea ha collezionato successi e vittorie, ma il legame che si era formato allora non si è mai dissolto, riconducendo così Andrea sulla strada di casa.

L’entusiasmo degli oltre 250 corvi presenti ha fatto il resto: i contradaioli hanno cantato ed incitato per tutta sera Andrea che ha pronunciato le sue prime parole ufficiali da fantino bianco-azzurro attraverso un discorso molto emotivo e carico di significati, apprezzato davvero da tutti.

La serata è stata caratterizzata anche da una cena con un menù tipicamente toscano, proprio in onore del nostro fantino senese: gli abili cuochi di Sant’Erasmo hanno preparato un mix di antipasti toscani ed una polenta e cinghiale da leccarsi i baffi.

Insomma una serata davvero esaltante, che si è prolungata per ore tra cocktail, balli e canti, grazie anche ad un aiuto dj davvero speciale, come potete vedere dalle foto!

In attesa di vedere il nostro Brio con la casacca bianco-azzurra, vi aspettiamo in maniero per i prossimi eventi programmati.

Contrada Sant'Erasmo