Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La magia dell’inverno ha accolto e festeggiato la castellana Silvia

Si è tenuta nella serata di sabato 26 Gennaio, nell’elegante cornice del Maniero Biancorosso, la cena in onore della castellana Silvia. Tantissimi i presenti che, stretti in un abbraccio, hanno reso omaggio alla propria castellana. Presente alla cena anche la gran dama di Grazia Magistrale Patria Marra e il Rappresentante della Commissione Costumi Permanente dottor Alessio Francesco Palmieri Marinoni.

Charme e raffinatezza uniti ad un’atmosfera invernale e fiabesca, hanno accompagnato gli ospiti lungo la trama che ha condotto una serata da favola organizzata con gran classe e cura dai ragazzi di contrada.

L’abbraccio del capitano Doriano Sciocco ha accolto la festeggiata che, arrivata su di un bel Maggiolone bianco, ha fatto il suo ingresso in Maniero.

A fare gli onori di casa, il gran priore Alessandro Moroni che con garbo ed estrema sincerità ha mostrato i suoi convenevoli e tutto il suo affetto alla castellana Silvia, al suo secondo anno di Reggenza. Ad unirsi a questo messaggio anche il capitano Doriano Sciocco che ha voluto riconoscere in lei doti e valori di umana tenerezza.

Durante la cena non sono poi mancati omaggi e doni, uniti a ricordi, pensieri ed emozioni letti per lei dalle ragazze di contrada. Prima di concludere il convivio, Silvia ha voluto ringraziare gli ospiti presenti a questa bella serata e donare un piccolo omaggio alle castellane che negli anni hanno ricoperto questo ruolo per la contrada di San Bernardino.

Una serata di festa e familiarità, unita alla squisitezza dei sapori e profumi inseriti nel menù elaborato dal gruppo cucina, conclusasi con un pensiero doveroso e giusto, richiesto dal gran priore, per rendere omaggio all’ex sindaco e da sempre vicino alla contrada biancorossa, dott. Lorenzo Vitali, per la sua prematura scomparsa.

Contrada San Bernardino