Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il maltempo non ha fermato i temerari del Rugby Parabiago

Riceviamo e pubblichiamo i risultati delle partite del fine settimana a cura della società del Rugby Parabiago. 


Il maltempo che ha caratterizzato il weekend, non ha fermato i temerari del Rugby Parabiago 1948, schierati sui diversi campi che hanno visto giocare dalla Serie A ai galletti.

SERIE A: CUS GENOVA  - PARABIAGO 24-15

Emerge una grande consapevolezza dalle parole del coach  Massimo Mamo, all’indomani della partita fuori casa che ha visto     il Rugby Parabiago 1948, incassare la prima sconfitta della     stagione.  Con una squadra di grande tradizione rugbistica come il Genova una sconfitta ci può stare, ma resta un po’ di rammarico     perché “con un po’ di attenzione si poteva fare meglio”. La difesa     convince coach Mamo che vuole motivare l’attacco affinché     possa essere incisivo e decisivo. Ottima invece l’attitudine della     squadra che ha lavorato bene e deve concentrarsi ora per migliorare dettagli e imprecisioni, sarà questo il focus dell’allenamento settimanale in vista del prossimo match casalingo.

SERIE  C: PARABIAGO-CHICKEN 7-22

Match nervoso, partito con un ritardo di un’ora e quarantacinque minuti che ha contribuito a far perdere la concentrazione ai giocatori. L’esordio fa sperare bene, con una meta conquistata nei primi minuti, conquistata con un buon gioco. Onore all’avversario, una squadra ostica, prima in classifica al pari del Parabiago, reduce dalla vittoria con la favorita Rho, che ha saputo chiudere il primo tempo su un punteggio di 12 a 7 in loro vantaggio. Secondo tempo nervoso, dovei i rossoblu “hanno smesso di giocare” subendo due mete in due minuti. Il risultato netto segna il confine di una giornata da dimenticare, già a partire dal prossimo weekend. Meta segnata da Thomas Caffaroni e la trasformazione porta la firma di Giovanni Baiux.

U 14 PARABIAGO – LYONS  SETTIMO 91-7

Partita sempre sotto controllo, fatta eccezione per la meta iniziale dei Lyons. Nonostante  l’ottimo risultato ci sono alcuni aspetti che meritano un lavoro di approfondimento, ed in particolare occorre focalizzare meglio la comprensione del gioco in difesa, e migliorare la preparazione di portatore e sostegno. Soddisfazione invece per la visione di gioco complessiva e alcuni spunti di iniziativa personale che hanno convinto coach Rizzo. Man of the mach: Tommaso Patta.

U 16 VARESE  - PARABIAGO 26-14

Una partita combattuta con un risultato sempre in bilico fino a quando il numero 10 del Varese ha bucato due volte in pochi minuti, facendo le mete della differenza. Complessivamente il Parabiago ha contenuto bene gli avversari, ma in fase difensiva c’è ancora un lavoro da fare, nonostante la buona distribuzione. Anche maggiore convinzione in attacco potrebbe fare la differenza, consentendo maggiore avanzamento al pallone. Il bilancio si chiude con una generale soddisfazione per il gioco espresso che lascia spazio di miglioramento durante gli allenamenti.

U18: PARABIAGO-VALCAVALLINA 44-40

Portano a casa una vittoria anche gli U18, grazie a un primo tempo dove l'ottima pressione difensiva da parte nostra ha fermato il gioco dei Raptors. Mischia e touche hanno lavorato molto bene, ma non hanno beneficiato del supporto di una concretezza in attacco, mantenendo il risultato soltanto di 2 mete a 1 in favore Parabiago.

Il Parabiago parte forte nel secondo tempo ritrovando maggiore fiducia in attacco. A 15' del secondo tempo, il punteggio parziale si attesta a 4 mete a 1. Da qui in avanti il resto della partita è caratterizzato da un calo di ritmo e fisico dei Raptors, ma non della pressione difensiva rossoblu che permette di recuperare ottimi palloni da trasformare ancora in meta, portando il risultato finale a 44-10.

Da segnalare l’ottima prestazione dei primi 8 e della squadra a livello difensivo, da trovare ancora la continuità giusta nelle scelte e nel gioco in attacco. Man of the mach: Alba

MINI RUGBY

Galletti impegnati a Monza dove, nonostante la pioggia , i ragazzi hanno dimostrato voglia di giocare e fare rugby giocando in un campo al limite delle condizioni, fino alla sospensione per maltempo. Dal Rugby Parabiago 1948 arrivano i complimenti a tutti i giocatori “per l’impegno e lo spirito di sacrificio che, in una giornata del genere, è stato meritevole di applauso”.

RUGBY FEMMINILE

Buona la performance delle Under 14 che si sono comportate bene sul campo di Brescia, funestato dal maltempo che ha reso quasi impossibile disputare il match. Una partita vinta e una persa, che lascia intravedere un margine di miglioramento per i prossimi appuntamenti.

Punteggio netto invece quello dell Under 16: 3 partite disputate, 3 partite vinte con un punteggio che non lascia spazio alla fantasia con un 61-7 ottenuto contro il Brescia e un 56 a 7 contro le Raptors. Più combattuta la partita con il Cus Milano, squadra storicamente strutturata che ha impegnato fino all’ultimo secondo le giocatrici rossoblu, capaci di conquistare la meta della vittoria con un vantaggio di due punti.

Le Seniores archiviano la seconda giornata disputata a Segrate con due sconfitte, una vittoria e una neutra. Chiudono in negativo contro l’ARS MI e il Como, recuperando con una vittoria contro  Tradate/Chicken/Voghera.

Rugby Parabiago