Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Nuovo viale Villoresi, Nerviano in Comune: "Inadeguato"

No più assoluto al progetto per il nuovo viale Villoresi anche da Nerviano in Comune. La lista civica di minoranza si oppone a quanto approvato dalla maggioranza nella commissione consiliare dei giorni scorsi: «siamo convinti che la decisione presa non sia funzionale per i cittadini nervianesi e tanto meno coraggiosa, perché riqualificare esteticamente il viale non significa risolvere i problemi di viabilità».

Nerviano in Comune è convinta che l'intervento non risolverà né i problemi di circolazione e viabilità, né quelli di sicurezza della strada. «La maggioranza si ostina ad affermare che questo progetto migliorerà la sicurezza degli utenti della strada perché è previsto un ampliamento della carreggiata di circa 50 cm - sostengono dalla lista civica - nostro malgrado, siamo convinti di poter asserire il contrario. Questo perché il mantenimento contestuale di parcheggi lungo tutto un lato del viale e del doppio senso di marcia, così come il restringimento del marciapiede lato destro e l’inserimento di tre castellane (dossi ampi e rialzati) nelle intersezioni pedonali, farà sì che tutti gli utenti della strada, percorreranno sì in una zona con limite a 30 km/h ma con molti più ostacoli a cui prestare attenzione. L’equivalenza è presto fatta paralisi del traffico cittadino e disincentivazione della mobilità dolce».

«Anche le foto dell’epoca del viale Villoresi ci restituiscono l’immagine di un viale alberato in cui l’armonia funzionale e urbanistica è rimasta inalterata nel tempo, contribuendo così a creare un’immagine unica e riconoscibile anche a distanza di anni - continuano da Nerviano in Comune -. È usuale che tutte le moderne riqualificazioni prevedano un restyling accattivante e contemporaneo, rispettando e valorizzando l’immagine storica, coniugata con il primario obiettivo di tutelare tutti gli utenti della strada attraverso la creazione di corsie a loro dedicate (auto, bici e pedoni). Con questa riqualificazione nulla di tutto questo prenderà forma, poiché da un lato la viabilità rimarrà problematica, e dall'altro assisteremo alla messa in opera di un arredo urbano diverso in cui gli alberi che da anni caratterizzano il viale spariranno dando spazio a delle fioriere. Il progetto messo in campo dall'amministrazione comunale è inadeguato sia nella forma che nella sostanza, rispecchiando a pieno la presunzione ed arroganza di quest’ultima. Ancora una volta l’unico obiettivo è quello di far apparire la propria azione politica come la migliore in assoluto con l’unica finalità di apparire…sappiamo bene però, che l’apparenza inganna!».