Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La maggioranza ribatte a Cambiamo Canegrate sulla tensostruttura: "In cerca di visibilità"

«Alla disperata ricerca di visibilità». Così Canegrate Insieme, lista che governa il Comune, bolla Cambiamo Canegrate, la forza di minoranza che ha portato l'attenzione sulla questione dei mancati controlli, in 18 anni di vita, della tensostruttura di via dei Partigiani.

Dietro le azioni dell'opposizione, che per mesi ha segnalato i problemi ad Ats chiedendo informazioni, secondo la maggioranza ci sarebbe una sorta di "invidia" per l'azione amministrativa di Canegrate Insieme.

«La grande “notizia” sventolata è la seguente: l’Azienda Sanitaria l’anno prossimo inserirà la tensostruttura, su cui il Comune le ha trasmesso ampia documentazione rimediando a un vuoto informativo risalente a vent’anni fa (su sollecitazione di Ats, ndr), nel programma della tradizionale ispezione degli edifici scolastici - affermano da Canegrate Insieme -. È quindi ragionevole prevedere, nell’autunno del 2019, lievi rilievi dell’ATS, i conseguenti interventi, spese inevitabili e qualche disagio alle attività. Per raggiungere questo “importantissimo” risultato alcuni esponenti dell’opposizione hanno tempestato di segnalazioni  l’ATS, tanto da far meditare sul vero fine del loro agitarsi. Il bersaglio è davvero l’amministrazione, oppure sono le tante società sportive, da Basket Canegrate a Skill Ginnastica Ritmica, da Atletica PAR alla Pallavolo UISP, ispiratrici dei più recenti lavori, che con profitto da anni usano la tensostruttura per i loro allenamenti (anche invernali) offrendo un’occasione imperdibile sia alle giovani speranze locali sia ad affermati atleti nazionali? Il dubbio ci viene».

«Non dimentichiamo - proseguono dalla maggioranza - che nell’autunno del 2017 i consiglieri Conti e Fornara, dopo aver anch’essi partecipato all’inaugurazione del nuovo bellissimo fondo della tensostruttura con il regolamentare sorriso, a distanza di un giorno si lasciarono andare a infondate e velenose dichiarazioni sui presunti “costi” scaricati dalle società sportive sulle famiglie degli atleti ... ricevendo chiara risposta direttamente dall’Associazione interessata. Ai posteri l’ardua sentenza. Circa gli altri “contenuti” della conferenza stampa, il consiglio comunale del 30 luglio li trasformerà in un boomerang: a ognuno il proprio ruolo, c’è chi fa le conferenze stampa e chi produce i fatti.  Cambiamo Canegrate (in due anni nemmeno un’ombra d’emendamento al bilancio) rivendica “giusta attenzione” ai temi della scuola: attenti di sicuro non erano quando a più riprese in consiglio comunale abbiamo presentato interventi ordinari e straordinari per la scuola, dalle manutenzioni al piano diritto allo studio per finire con la prima tranche dei lavori alla media, per oltre un milione e mezzo».

(Chiara Lazzati)