Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Nerviano, Lega su ex Acli: "Prima demolizione, poi si interverrà con concretezza"

La Lega di Nerviano risponde a Nerviano in Comune. La forza politica di maggioranza rivendica la bontà delle scelte dell'amministrazione di cui il Carroccio fa parte, soprattutto sul tema delle opere pubbliche.

Nerviano in Comune, in particolare, aveva criticato la scelta di ridurre i fondi destinati al recupero dell'ex Acli di Sant'Ilario. La Lega ribatte: «dopo oltre 15 anni di tante parole e zero fatti, è stata finalmente stanziata la somma per l'abbattimento della struttura, così come voluto dai cittadini; i soliti “teorici della politica” però, hanno sollevato critiche tacciando la giunta di non essere attenta alle esigenze delle frazioni, forse perché in cuor loro, si aspettavano la costruzione immediata di chissà quale cattedrale, dimenticandosi del deserto lasciatoci dal loro passato! Il primo passo sarà la demolizione, poi si interverrà con concretezza, così come fatto per la piazza Don Musazzi a Garbatola».

Di seguito il comunicato integrale a firma Lega.


Durante l'ultima seduta, il Consiglio comunale ha deliberato l'incremento dei finanziamenti relativi alle opere già previste all'interno del Piano Triennale dei Lavori Pubblici, e lo stanziamento di ulteriori somme per nuovi interventi, in virtù delle disponibilità finanziare derivanti dall'applicazione dell'avanzo di amministrazione, per un complessivo di € 2.400.000.

Il suddetto importo, è stato cosi distribuito: per il rifacimento dei manti stradali, è stata aumentata la somma prevista per il ripristino degli stessi, portandola ad un totale di € 650.000; inoltre, è stato incrementata di ben € 200.000 la spesa per la riqualificazione di viale Villoresi, per un investimento complessivo di € 400.000. L'intervento, da sempre al centro del nostro programma elettorale, una volta terminato, rappresenterà il biglietto d'ingresso nella nostra bella Nerviano, decaduta nei 10anni precedenti; ex Acli di Sant'Ilario: dopo oltre 15 anni di tante parole e zero fatti, è stata finalmente stanziata la somma per l'abbattimento della struttura, così come voluto dai cittadini; i soliti “teorici della politica” però, hanno sollevato critiche tacciando la Giunta di non essere attenta alle esigenze delle frazioni, forse perché in cuor loro, si aspettavano la costruzione immediata di chissà quale cattedrale, dimenticandosi del deserto lasciatoci dal loro passato! Il primo passo sarà la demolizione, poi si interverrà con concretezza, così come fatto per la piazza Don Musazzi a Garbatola, che nonostante alcune ordinarie problematiche e le polemiche da social, è stata riqualificata e migliorata. Infine, un altro importante investimento riguarda la messa a norma di scuole e palestre, con uno stanziamento di ben € 995.000.

Forse non riusciremo a fare tutto quello che ci siamo prefissati, ma senz'altro i presupposti ci sono. È un libro dei sogni? Forse. Ma è quello di cui Nerviano ha bisogno e quello per cui noi ci batteremo in mezzo agli strepiti di chi non si è ancora rassegnato alla sconfitta.

Lega Nerviano