Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Antonio Guarnieri: "Le deleghe di Colombo vadano a mani degne"

Franco Colombo. Il nome che 450 legnanesi hanno scritto di proprio pugno sulla scheda elettorale stabilendo un record assoluto è molto più di questo.
Franco è un medico competente, disponibile e stimato. È un artista di talento. È il segretario cittadino della Lega che ha lavorato duramente creando i presupposti per il clamoroso successo elettorale del 2017. È l’assessore che ha onorato con passione, dedizione e capacità il suo compito, pianificando eventi culturali di grande successo e dedicandosi anima e corpo alla causa. È un legnanese doc che ama la sua città in modo viscerale e ha sempre posto il bene di Legnano come obiettivo primario della sua attività politica. È tanto...tantissimo altro. 
Per me però Franco è un AMICO. E questo, per me, racchiude tutto. Ora mi trovo di fronte alla notizia ufficiale delle sue dimissioni e faccio davvero fatica a mettere insieme le idee.
La consapevolezza di dover affrontare quel che resta di questo viaggio senza di lui mi destabilizza emotivamente e non ritengo opportuno entrare nel merito delle motivazioni che doverosamente rispetto.
La signorilità con cui ha deciso di congedarsi ringraziando tutti, senza puntare il dito su nessuno, dimostra lo spessore della sua persona e nel contempo rafforza in me la convinzione che Legnano stia perdendo una persona speciale. Preziosa.
Mi auguro, ma soprattutto auguro alla città di Legnano, che le deleghe vacanti siano affidate a mani degne di ricevere cotanto testimone.
A Franco rivolgo il mio sincero ringraziamento per il lavoro svolto. Spero che avremo la possibilità di pensare e realizzare ancora tanti progetti insieme nel prossimo futuro. 

Antonio Guarnieri