Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Le opposizioni chiedono una seduta della Commissione Sicurezza

Una seduta della commissione sicurezza su argomenti considerati di estrema attualità e preoccupzione in città. E' la richiesta avanzata dai gruppi di minoranza e inserita in un più ampio progetto per «riportare in tutte le Commissioni, idee e proposte per la città. Riteniamo infatti importante che le Commissioni si riapproprino delle proprie funzioni peculiari di approfondimento, di controllo e di discussione tenuto conto che sino ad ora sono quasi sempre state convocate per ratifiche di Regolamenti o per prese d’atto», così spiegano le opposizioni nel seguente comunicato.


I gruppi di minoranza rendono noto di aver richiesto la convocazione della Commissione VI, Sicurezza e Polizia Locale, ai sensi dell’art. 16 c 2 del Regolamento per l’organizzazione ed il funzionamento del Consiglio comunale per la trattazione dei seguenti punti all’O.d.g.:

Discussione sullo stato di sicurezza in città; Aggiornamenti sul controllo di vicinato;
Proposta di costituzione del registro elettronico delle biciclette;
Discussione sulla fattibilità di introdurre countdown agli incroci semaforici con sistemi di rilevamento infrazioni.

Siamo a chiedere conto all’amministrazione dell’effettivo stato di sicurezza in città ponendo il focus sul famoso turno notturno della PL (contenuto nel programma elettorale della coalizione che governa la città) e sul Controllo del Vicinato, tematiche discusse anche dalle Consulte territoriali. Approfondiremo inoltre l’ambito video sorveglianza e cercheremo di capire quanto è utile allo scopo.

Tenteremo anche un esperimento folle: riporteremo in Commissione, in tutte le Commissioni, idee e proposte per la città. Riteniamo infatti importante che le Commissioni si riapproprino delle proprie funzioni peculiari di approfondimento, di controllo e di discussione tenuto conto che sino ad ora sono quasi sempre state convocate per ratifiche di Regolamenti o per prese d’atto.

Nello specifico approfondiremo la proposta di costituire un registro elettronico delle biciclette, cosi come fatto da Milano e da altre città, allo scopo di contribuire a costituire una banca dati, ancora assente a livello nazionale, che associ ad ogni bicicletta il suo legittimo proprietario. Lo scopo è quello di ridurre i furti delle biciclette e parallelamente porre un freno al mercato delle biciclette rubate per un valore stimato in 100 milioni di euro all’anno. Discuteremo inoltre della fattibilità di introdurre dei countdown agli incroci semaforici soggetti al controllo di sistemi di rilevamento automatico delle infrazioni.

Ricordiamo a tutti i legnanesi che le sedute di Commissione sono pubbliche e aperte a chiunque voglia parteciparvi, anche solo per dire la propria opinione.

I GRUPPI CONSILIARI
Insieme per Legnano
Legnano al Centro
Legnano Futura
Movimento 5 Stelle
Movimento x Legnano
Partito Democratico