Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Situazione scuole, Tutti per Nerviano: "Maggioranza bocciata"

Edilizia scolastica tema dolente per l'amministrazione comunale di Nerviano secondo le opposizioni. Tutti per Nerviano è tornata a puntare l'attenzione sul tema, dopo la commissione ad hoc di settimana scorsa. Per la lista civica di minoranza la coalizione Lega, Gin e Con Nerviano che guida la cittadina non può essere promossa: manca la progettazione.

«Ogni volta che affrontiamo il tema dell’edilizia scolastica e delle condizioni dei nostri plessi scolastici (scuole e palestre di pertinenza), ci assale lo scoramento di chi è alle prese con l’incapacità conclamata di coniugare intenzioni e fatti, chiacchiere e azioni - commenta laconica la consigliera comunale Daniela Colombo (TpN), che critica l'atteggiamento dell'amministrazione, tra carenza di progettualità e annunci e che ricorda che «è anche sul fronte della disponibilità economica che si può valutare l’impronta analogamente inefficace di questa amministrazione leghista. A quasi tre anni dall’annuncio roboante di un “nuovo ufficio bandi”, di bandi il Comune di Nerviano ne ha visti zero segno che, anche su questo argomento, la nebbia non riesce proprio a diradarsi e a nulla valgono alcuni banali suggerimenti metodologici già ricordati: 1) Mappare le esigenze (analisi del contesto a 360 gradi), 2) Predisporre un progetto di lungo termine. Se non si è in grado, acquistarlo (in taluni casi si può anche finanziare il costo della progettazione), 3) Accertarsi che il progetto sia scalabile (cioè realizzabile a moduli compatibilmente con i vincoli temporali e le risorse via via disponibili), 4) Preparare un planning di investimenti (il cosiddetto “business case” economico senza il quale qualsiasi progetto diventa carta straccia), 5) Trovare le fonti di finanziamento proprie o tramite il presidio costante delle opportunità esterne (bandi sovracomunali facilmente presidiabili grazie ai portali tematici disponibili in rete). Repetita iuvant, e chissà che questo promemoria, che ci imbarazza per la sua ovvietà, non possa prima o poi risultare utile ed efficacemente messo in pratica».

(Chiara Lazzati)