Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Gioventù Nazionale ricorda il sacrificio di Jan Palach

”50 anni dopo, il martirio di Palach è un messaggio attuale per tutti i Popoli Europei che ancora una volta si ritrovano a fronteggiare un nemico: l’Unione Europea. Nella sua avanzata non usa carri armati ma schiaccia la Sovranità e la Libertà Nazionale imponendo direttive strazianti per tutti i popoli. Jan Palach sacrificò se stesso per i popoli schiacciati dal regime comunista, l’Unione Europa sacrifica i popoli per arricchire se stessa e i burocrati.

A parlare è Marco Alfonzo presidente provinciale di Gioventù Nazionale, movimento giovanile del partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, il quale aggiunge: ”Noi di Gioventù Nazionale, vogliamo che i ragazzi di tutta Italia e tutta Europa ricordino oggi il gesto di Palach e di tutti i martiri di quegli anni a Praga, come monito e prova che servirà tutto il coraggio e tutta le fede nei nostri valori per costruire finalmente un’ Europa di liberi Stati Sovrani.

Gli striscioni sono apparsi a Cologno M.se, San Giuliano M.se, Abbiategrasso, Magenta, Turbigo e Rho.