Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Discarica Cerro, M5S: "Impedire gli sversamenti"

L'ipotesi di una discarica bis a Cerro Maggiore non sembra poi così lontana dopo la presentazione della Valutazione di impatto ambientale da parte di Ecoceresc (ex Simec). Il Movimento 5 Stelle di Cerro e Cantalupo, che per primo durante la campagna elettorale della scorsa primavera ne aveva denunciato la possibilità, oggi come allora si dice assolutamente contrario al progetto e invita tutti a schierarsi duramente contro la discarica. E non perde l'occasione per dire "ve l'avevamo detto".

«Mentre tutti erano concentrati nel darci dei complottisti, degli allarmisti per niente, mentre qualcuno ha provato a tirarsi la volata elettorale e qualcun altro era solo intento a prendersi le paternità della lotta, Ecoceresc è arrivata a richiedere la procedura di VIA a Città Metropolitana di Milano, con tanto di studio di impatto ambientale già redatto» sostengono i pentastellati cerresi, che ora richiedono al Comune - che già si è detto fermamente contrario alla discarica - un impegno: «la partita si gioca ora al tavolo della conferenza dei servizi. Bisogna puntare alla sostanza, impedire questi sversamenti. E non basta accontentarsi delle opere di mitigazione ambientale, le nuove piantumazioni poco conteranno in confronto ai disagi, all'inquinamento, ai problemi di viabilità. I cittadini di Cerro Maggiore e Rescaldina non accetteranno mai questo schiaffo in faccia! Tutti però devono far sentire la propria voce».

(Chiara Lazzati)