Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tari, associazioni, area cani e Acli: la posizione di Landoni

Archiviato il consiglio comunale di dicembre, Piera Landoni e il suo gruppo civico Bene Comune propongono alcune riflessioni su quattro temi che sono stati affrontati nell'ultima seduta del parlamento cittadino.


1. a fronte del fatto che i cittadini hanno fatto tanto per aumentare la raccolta differenziata con il bidoncino e avrebbero dovuto risparmiare, la tariffa per l'immondizia aumenta del 7%!
2. per il momento le associazioni da due anni non ricevono i contributi, vengono scippate persino della paternità delle iniziative che organizzano da anni, hanno mille difficoltà e inghippi burocratici per l'organizzazione delle iniziative, e per dare loro i contributi stanno studiando un bando complesso per poter decidere discrezionalmente a chi poi darli. Perchè non viene istituita la commissione comunale socioculturale che, fra le altre cose decideva come ripartire i contributi?
3. Area Cani dopo due mesi di proclami, il progetto fatto e deliberato e 20.000 euro stanziati per una nuova area cani in mezzo alle case del Paese, hanno dovuto fare marcia indietro. difronte alle proteste dei cittadina e ad una massiccia raccolta firme.
4. Fondo di solidarietà ACLI CANCELLATO? nonostante questa amministrazione costi ai cittadini il doppio di quella precedente (quasi tutti ricevono il compenso pieno in quanto senza lavoro o "liberi professionisti") nella quale quasi tutti avevano un lavoro, Alla richiesta da parte delle ACLI di cedere un compenso mensile all'anno per i cittadini che stanno peggio dando il buon esempio HANNO RISPOSTO NO!. ricordo che il Fondo per anni alimentato da amministratori, cittadini e associazioni ha aiutato tante persone IN DIFFICOLTA'.

Piera Landoni