Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cannabis terapeutica, Lombardia dà il via a cure gratuite

“La decisione della giunta Fontana di dare l'ok alle cure a base di cannabis terapeutica sia in ospedale che a domicilio e a costo zero per i pazienti, è molto positiva: finalmente la Lombardia si mette al passo dei paesi più civilizzati al mondo anche su questo tema.”

È quanto affermano il vicecapogruppo della Lega alla Camera dei Deputati Fabrizio Cecchetti e il consigliere regionale leghista Alessandro Corbetta, da sempre favorevoli all’introduzione delle cure con farmaci a base di cannabis terapeutica.

“Non si tratta come sostiene qualcuno – spiegano Cecchetti e Corbetta- di un’azione propedeutica alla legalizzazione delle droghe leggere, ma al contrario di un vero e proprio aiuto nei confronti di tante persone che soffrono. Stiamo parlando infatti - continuano Cecchetti e Corbetta- di medicinali usati per alleviare il dolore e migliorare la vita ai cittadini affetti da gravi patologie come il cancro, l’AIDS, la sclerosi multipla, le lesioni al midollo, l'anoressia e gli spasmi muscolari. I farmaci a base di cannabinoidi sono inoltre molto meno invasivi rispetto agli oppiacei come la morfina, in uso da decenni nel nostro sistema sanitario".

"Un plauso quindi – concludono Cecchetti e Corbetta – al presidente Attilio Fontana e alla sua Giunta per questa scelta di civiltà che va nella direzione di aiutare migliaia di cittadini lombardi a vivere un po' meglio”.