Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Biblioteca, il Comune al Comitato: "Il rispetto non può essere a senso unico"

Il Comune interviene in merito alle critiche sollevate dal comitato “Biblioteca sì, sprechi no”. «Le commissioni convocate con la modifica al Piano di Governo del Territorio all’ordine del giorno, come tutte le commissioni consiliari, sono organi istituzionali - sottolinea il Comune in una nota stampa - Ogni amministrazione comunale è tenuta a rispettarne ruolo e funzioni. Il passaggio in commissione è obbligatorio e propedeutico all’approdo in Consiglio comunale, dove la modifica sarà sottoposta a votazione»

«Solo a quel punto - aggiunge il Comune -  in caso di approvazione, si potrà parlare di “decisione presa”. Un iter che diversi componenti del Comitato, essendo consiglieri comunali e membri di commissione, dovrebbero conoscere. Quanto alla presunta mancanza di rispetto da parte dell’amministrazione comunale verso i firmatari della petizione contro la collocazione della nuova biblioteca, la giusta considerazione verso la parte di cittadinanza che ha sottoscritto il documento si esprime proprio attraverso la partecipazione all’incontro con una delegazione del comitato. Altro segno di rispetto è dato dal lavoro approfondito, effettuato con gli uffici, per preparare l’incontro e fornire puntuale risposta a ogni interrogativo sollevato dal comitato. Sfacciataggine, disprezzo, cinismo, arroganza, concetti utilizzati dal comitato, non descrivono l’azione di questa amministrazione comunale. Il rispetto non può essere a senso unico».