Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lega primo partito a Nerviano, sindaco Cozzi: "Premio per lavoro sul territorio"

Chiuse le urne, è tempo di riflessioni post voto. A Nerviano il primo partito è lo stesso che guida la città: la Lega. E il sindaco Massimo Cozzi esprime la sua «grande soddisfazione per il risultato elettorale».

«Innanzitutto da elogiare il grande senso civico dei Nervianesi, che si sono recati in massa alle urne e il 78% di affluenza dimostra la voglia di partecipare e di decidere - commenta il primo cittadino -. Detto questo, i numeri della Lega parlano da soli: 2.717 voti (29,48 %) al Senato, 2.853 voti alla Camera (28,53%), 2.949 voti alle Regionali (31,10%). Di gran lunga al primo posto, con un balzo in avanti nettissimo rispetto alle ultime politiche e regionali. Uno dei risultati più alti nei Comuni della zona, che premia un lavoro sul territorio, che va avanti da anni, prima all'opposizione ed oggi ad amministrare Nerviano. Questo risultato ci gratifica ma, allo stesso tempo, ci stimola a proseguire con sempre maggiore impegno ed attenzione a governare la nostra cittadina. Un punto di partenza, per essere sempre più presenti sul territorio tra la gente e per ascoltare la gente. Lasciamo agli altri le polemiche sterili su ogni cosa, convinti che la coerenza alla fine paga sempre».

Alla soddisfazione del sindaco Cozzi, poi, si aggiunge quella del segretario cittadino della Lega Romano Panaccio. «Dato atto dello splendido risultato elettorale ottenuto dalla Lega sia in ambito nazionale che regionale, voglio esprimere la mia più totale gratitudine a tutti i tantissimi nervianesi che hanno scelto di dare fiducia al nostro movimento - afferma Panaccio -. A Nerviano siamo orgogliosamente il primo partito cittadino: grazie!». Anche secondo il segretario del Carroccio nervianese, i consensi ottenuti sono merito dei militanti leghisti attivi sul territorio. «Tutto questo - sostiene infatti Panaccio - non sarebbe stato possibile senza la forza e l'impegno dei militanti, che da anni affrontano ogni battaglia con passione e determinazione. A Nerviano ho la fortuna di aver ereditato un gruppo fantastico, costruito negli anni in maniera egregia da chi mi ha preceduto e che spero possa continuare ad essere un esempio di lealtà ed impegno per tutti».

(Chiara Lazzati)